A Berlino è nato un gorilla dopo 16 anni

Il piccolo gorilla è nato nella notte tra il 15 e il 16 febbraio. Madre e il cucciolo stanno bene, è quanto dichiarato dal direttore dello zoo Andreas Knierim

Dopo un periodo di gestazione di circa 8 mesi e mezzo, la notte del 15 febbraio è nato un piccolo gorilla nello zoo di Berlino: è la prima volta dopo 16 anni. «Siamo davvero sollevati che il cucciolo appaia sano e in forma e che la madre del gorilla si prenda cura del suo piccolo» Parole di commozione espresse dal direttore dello zoo e del parco degli animali, il dott. Andreas Knieriem. Si tratta della prima prole sia per la femmina di gorilla Bibi, (24 anni) che per il silverback Sango (16 anni). Tuttavia, il sesso del cucciolo di gorilla è ancora sconosciuto.

Le foto del cucciolo

Ecco alcune tenere immagini che mostrano il piccolo coccolato dalla gorilla Bibi, che con il suo istinto materno sembra voler proteggere il cucciolo dagli scatti curiosi di alcuni fotografi.

                                                .

Come spiega il veterinario dello zoo Dr. André Schüle. «Nei primi mesi, il giovane animale dipende dalle cure della madre e per i primi quattro-cinque anni di vita viene allattato. I piccoli gorilla possono aggrapparsi al pelo della madre sin dall’inizio e vengono trasportati ovunque, prima sullo stomaco e poi sulla schiena».
Purtroppo non è possibile godere di questo spettacolo dal vivo, lo zoo infatti continua a rimanere chiuso ai visitatori in conformità con le norme restrittive per arginare la pandemia.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter
XMA Header Image
Corsi di tedesco a Berlino: intensivi, serali e private o su Zoom: il calendario di Berlino Schule – BerlinoSchule
berlinoschule.com

Immagini di Copertina: Screenshot via YouTube 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *