Il numero di vittime del traffico in Germania scende a un minimo storico

Un dato estremamente positivo quello dei tassi degli incidenti stradali

Il numero di vittime del traffico stradale in Germania è sceso al livello più basso mai raggiunto. Anche se questa è senza dubbio una buona notizia, c’è ancora molto lavoro da fare. Il numero di vittime del traffico è sceso al minimo storico. Secondo i dati preliminari dell’Ufficio federale di statistica (Statistisches Bundesamt), nel 2019 sono morte 3.059 persone alla guida, 216 (6,6%) in meno rispetto al 2018. Anche il numero di feriti è sceso del 3 per cento, a circa 384.000, alleviando senza dubbio la pressione sugli ospedali di tutto il Paese.

Statistiche di guida per stato

Il 2019 ha visto un numero maggiore di vittime del traffico in Bassa Sassonia (+14), Meclemburgo-Pomerania Anteriore (+3) e Brema (+2) rispetto all’anno precedente. Il numero di altri decessi dovuti al traffico è diminuito in diversi altri Stati. Il calo maggiore si è registrato in Baviera, dove nel 2019 sono stati registrati 77 decessi in meno rispetto al 2018. Anche la Sassonia e la Renania settentrionale-Vestfalia hanno registrato notevoli diminuzioni, con rispettivamente 38 e 32 morti in meno. Il numero di decessi di motociclette, tra cui motociclette, ciclomotori e scooter, è diminuito del 15,1% nei primi undici mesi del 2019, la percentuale più alta di diminuzione in un particolare tipo di decessi per incidenti stradali. Il numero di passeggeri deceduti nei veicoli commerciali è diminuito del 14,2 per cento e il numero di pedoni deceduti del 6,9 per cento. Il numero di persone uccise su un Pedelec, o bicicletta elettrica, è aumentato del 32,6 per cento.

L’importanza della prevenzione e dell’educazione stradale

Bisogna fare di più per prevenire le morti sulle strade. Siegfried Brockmann, un ricercatore in materia di incidenti dell’Associazione dell’industria assicurativa tedesca, ha dichiarato che, sebbene le vittime siano al loro livello più basso, c’è ancora molto lavoro da fare. Egli raccomanda un maggior numero di controlli del traffico per le infrazioni per eccesso di velocità e per i conducenti in stato di ebbrezza. Ha anche suggerito che le multe sono troppo basse. Ci dovrebbe essere anche una maggiore protezione per i ciclisti o per le persone che viaggiano con uno scooter elettronico. “Gli incidenti di svolta sono causati dai camion, ma spesso dai conducenti”, ha detto Brockmann. Ha suggerito che sono necessarie “corsie verdi” separate per chi gira a destra e per i ciclisti.

 

Leggi  anche: Berlino, grande incendio al Volkspark Friedrichshain

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *