Una corte tedesca ha confermato che non si può vietare il niqab a scuola

Polemica ad Amburgo per il niqab nelle classi scolastiche

Lunedì 3 febbraio, un tribunale tedesco ha negato ad una scuola di Amburgo la possibilità di vietare il niqab durante le lezione.  Il niqab è il velo indossato dai musulmani che lascia visibile solo gli occhi della persona che lo indossa ed era stato chiesto ad una ragazza sedicenne di rimuoverlo..

Amburgo vuole vietare il niqab

I funzionari della scuola di Amburgo hanno comunicato alla madre dell’alunna l’impossibilità di indossare il tradizionale velo durante le lezioni. In un primo momento hanno anche addebitato alla famiglia della ragazza una multa di 500 euro. La libertà dell’adolescente, che frequenta il corso di studio relativo alle vendite al dettaglio, per qualche giorno è stata messa a repentaglio da tentativi illeciti da parte dell’istituzione scolastica stessa. Come riportato dalla testata tedesca, il Ministro dell’istruzione e formazione professionale, Ties Rabe, ha rilasciato parole che fanno riflettere sulla sua posizione e ha annunciato una rapida riforma normativa scolastica che preveda l’impossibilità di indossare veli e accessori che possano coprire il viso.

Inoltre, oltre ad affermare che la scuola e le lezioni possono essere funzionanti solo se svolte a viso scoperto tra insegnanti e alunni, vi è l’aspettativa da parte dei funzionari scolastici che la legge che ha contrastato il divento  venga modificata entro due mesi. Anche la senatrice della scienza, Katharina Fegebank, secondo sindaco di Amburgo, ritiene che il burqua e il niqab “sono simboli di oppressione”.  Ad oggi nessuna modifica normativa è stata apportata. La studentessa, che non vuole affatto diventare la Greta Thunberg dell’Islam, può ancora rivendicare la libertà di credo incondizionatamente protetta.

Gli indumenti tradizionali solo durante gli intervalli

Le volontà dei politici e dei funzionari scolastici della città di Amburgo hanno dovuto fare i conti con la legge tedesca sull’istruzione emanata a livello statale. Hanno tenuto a precisare durante le varie interviste che la città di Amburgo è l’unico stato federale a offrire istituzioni religiose per tutti, questo consente ai bambini e ai giovani della città di non essere esclusi nelle loro classiGli alunni delle scuole di Amburgo potrebbero vedere limitata la loro libertà “solo” durante le lezioni, al contrario, durante gli intervalli continuerebbero ad essere liberi di girare nei corridoi delle scuole con il velo, che sia intero o parziale.

Leggi anche: The Strokes, nuovo concerto a Berlino

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *