La Germania inaugura due corti di tribunale dove si parla inglese

I tribunali di Stoccarda e Mannheim sono gli unici nel loro genere in Germania. Obiettivo? Diventare corti internazionali di diritto commerciale

È nel Baden-Württemberg, il terzo land tedesco per estensione, che hanno preso vita le prime due corti di tutta la Germania in cui l’inglese rappresenta la lingua ufficiale per lo svolgimento dei processi. Il 2 novembre 2020, infatti, è la data in cui sono stati inaugurati “The Stuttgart Commercial Court” e “The Mannheim Commercial Court”, i due tribunali commerciali tedeschi che, per la prima volta nella storia, sostituiranno la lingua ufficiale del paese con quella che nell’ attuale panorama internazionale rappresenta la lingua franca per eccellenza. L’istituzione di questi due nuovi tribunali nelle città di Stoccarda e Mannheim rappresenta quindi, per l’intero Stato, un passo avanti verso una configurazione di respiro sempre più ampio: l’inglese, infatti, oggi costituisce il principale codice comunicativo a livello mondiale e l’obiettivo della Germania è proprio quello di accogliere dispute di carattere internazionale.

La composizione dei nuovi tribunali e cosa si può e non si può (ancora) fare

Le nuove corti saranno composte da una “Camera Civile Commerciale”, supervisionata da tre giudici commerciali, e da una “Camera per Questioni Commerciali” alla cui guida vi sarà un legale accompagnato da altri due giudici commerciali onorari. Questi si occuperanno di gestire dispute concernenti il diritto societario, eventuali nuove acquisizioni di una determinata compagnia e i mutui dal valore di oltre due milioni di euro.

Il portavoce del dipartimento di giustizia di Baden-Württemberg afferma che, sebbene la legge tedesca preveda che la lingua utilizzata all’interno dei tribunali debba essere quella parlata ufficialmente nel paese, «Tutti i giudici della Stuttgart Commercial Court e della Mannheim Commercial Court avranno la possibilità di condurre le udienze in inglese, se ciò è esplicitamente richiesto dai paesi coinvolti in un determinato processo». Inoltre, le testimonianze e le eventuali prove possono essere esposte in lingua inglese tramite video e, come lo stesso portavoce ha spiegato, è consentito anche che i documenti inerenti alle controversie legali siano presentati direttamente in inglese. Tutto ciò ha un duplice obiettivo: da una parte, vengono risparmiati ai professionisti i lunghi lavori di traduzione dei documenti contrattuali e, dall’altra, in tal modo viene snellito il carico di lavoro. Tuttavia, poiché quelli di Stoccarda e Mannheim rimangono, in ogni caso, tribunali tedeschi, le comunicazioni scritte e le sentenze dovranno comunque essere redatte nella lingua ufficiale del paese.

È un buon punto di partenza quello delle corti di Baden- Württemberg, ma per affermarsi come Tribunali Internazionali la strada è ancora lunga

Quelli tedeschi, generalmente, non sono tribunali di prima scelta nel caso di controversie in materia di affari internazionali. Questo è dovuto principalmente all’eccessiva durata delle azioni giudiziarie, allo scarso impiego della tecnologia e ai requisiti necessari per mettere in atto le procedure legali in Germania. L’arbitrato, infatti, è l’opzione che si tende a preferire, dato che può essere gestito direttamente dai privati e che i giudizi sono a carattere esecutivo su scala mondiale.

Ciononostante, a Baden-Württemberg si spera che i due nuovi tribunali commerciali diventino un valido punto di riferimento per le controversie internazionali, in modo da accrescere la reputazione della Germania nella gestione del diritto internazionale commerciale. Le corti di Stoccolma e di Mannheim, infatti, vogliono anche rappresentare un’alternativa al Tribunale Commerciale d’Inghilterra e Galles, con sede a Londra. Quest’ultimo era il prediletto per la disputa di questioni in materia di affari internazionali ma il fenomeno della Brexit ha bussato alla porta dell’Unione Europea, rendendo necessario creare alternative valide a quello che si configurava come il Tribunale Commerciale di riferimento. Nei Paesi membri è sorta, infatti, l’urgenza di istituire corti di pari livello con l’obiettivo di poter seguire cause di natura commerciale.

I legali esperti in materia hanno premiato le giovani Stuttgart Commercial Court e Mannheim Commercial Court, interpretandole come un progresso nella capacità del Paese in merito alla gestione del diritto internazionale e, allo stesso tempo, un’opportunità per attirare gli investimenti. Tuttavia, l’evoluzione è solo allo stadio iniziale: Philip Esser, avvocato del Land che ospita le due corti, infatti afferma che «Se il Baden- Württemberg o la Germania vogliono rendersi attraenti per gli investimenti, allora devono provvedere ad un sistema legale di alta qualità e a rinforzare il sistema delle corti».

Leggi anche Germania, Tribunale della Turingia decreta incostituzionali le quote rosa alle elezioni e Baden- Württemberg Classics: per 2 giorni a Berlino si possono assaggiare oltre mille vini con un unico biglietto

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter 

Immagine di copertina Foto di Arek Socha da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *