Isole pubbliche per dare a tutti un’oasi di pace, a Copenhagen è ormai realtà

CPH-Ø1 è uno dei primi spazi pubblici galleggianti sperimentali a Copenhagen

CPH-Ø1 è una piattaforma in legno, fatta a mano, mobile e galleggiante con un tiglio in centro. Si tratta di una specie di isola abitabile rappresenta il primo assaggio di un tipo di spazio pubblico completamente nuovo in arrivo a Copenhagen. La piattaforma è stata costruita a mano nei cantieri di costruzione di barche nel porto di Copenaghen sud, utilizzando le tradizionali tecniche di costruzione delle barche in legno. È stata realizzata interamente con materiali di provenienza locale e sostenibile. A CPH-Ø1 si aggiungeranno CPH-Ø2, Ø3 e molti altri. Serviranno come piattaforme per diverse attività. Saranno disponibili zone per nuotare, saune e giardini galleggianti, allevamenti di cozze galleggianti e un caffé galleggiante a vela, tutti liberi di essere esplorati dal crescente numero di kayak, marinai, GoBoaters, turisti e pescatori.

Il ‘Parkipelago’

Le isole di Copenhagen introducono un tipo completamente nuovo di parchi pubblici. Le isole troveranno posto in luoghi adatti intorno al porto interno, ma saranno costruite anche in angoli più dimenticati e sottoutilizzati del porto, catalizzando così la vita e le attività dei cittadini. Si spera di restituire un po’ di spazi creativi e dedicati allo svago ai lati del vecchio porto industriale. Le isole di Copenhagen sono alcune dei tanti ‘parkipelago’s ancora da costruire. Parecchi porti di tutta la Danimarca hanno subito un enorme sviluppo, cambiando rapidamente con l’espansione delle città e l’innalzamento del livello del mare. Preparandosi per il futuro, le isole possono essere adattate e personalizzate ad ogni porto, creando un ambiente urbano unico. In l’estate, le isole possono essere distribuite verso parti inutilizzate del porto, fungendo da avventurosa via di fuga per la crescente quantità di kayak, marinai e utenti generali della linea costiera del porto. Durante la stagione invernale e in occasione di eventi speciali o festival, le isole possono essere riunite come un supercontinente, creando un cluster più facilmente accessibile dal lato del porto. Le isole di Copenhagen sono apparse in diversi media danesi ed internazionali, riviste di architettura e programmi televisivi. Inoltre si sono guadagnate il Tapei International Design Award 2018 nella categoria Best Social Urban Space.

Leggi anche: Berlino 1995, quando Christo impacchettò il Reichstag

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *