Il primo, bellissimo goal di Joe Reyna, la nuova star del calcio tedesco

Il 17enne ha regalato ai tifosi del Dortmund un goal che ricorderanno a lungo

Giovedì notte, Giovanni Joe Reyna ha segnato il suo primo goal per il Borussia Dortmund all’età di soli 17 anni. Durante il match con il Werder Brema, che ha sconfitto il Borussia 3 a 2, il goal di Reyna ha regalato una grande gioia ai suoi tifosi. Prima di essere sostituito al 66° minuto, il diciassettenne ha preso palla ai limiti dell’area di rigore del Werder, ha dribblato tre difensori e calciato un magnifico tiro a girare nell’angolino destra della porta avversaria. Il Weser-Stadion ha taciuto davanti alla prodezza del giovane, che ha esordito in Bundesliga solamente due settimane fa.

Giovanni Reyna, figlio d’arte

Reyna è figlio dell’ex-capitano della nazionale statunitense Claudio Reyna e di Danielle Egan Reyna. I due si incontrarono poco dopo il Mondiale 1994 negli Stati Uniti. Giovanni è nato nel novembre del 2002 a Sunderland (UK). Il ragazzo ha sempre dimostrato di avere un talento speciale per il calcio. Giovanni ha partecipato alla scuola giovanile del New York City FC e il suo talento era già evidente. Nell’aprile del 2017, a soli 14 anni, Reyna ha aiutato la sua squadra a vincere la Generation Adidas Cup – una competizione per gli Under17 – ottenendo persino il titolo di ‘giocatore del torneo’. Inoltre, Giovanni si è rivelato fondamentale per la vittoria statunitense al Torneo Delle Nazioni Under15 dove ha ottenuto quattro goal e quattro assist, incluso il goal decisio durante la finale con l’Inghilterra. Dopo un’ottima stagione al NYCFY Under 18 – nella quale ha segnato 13 goal in 17 partite – Reyna è arrivato al Borussia all’inizio del 2019 a soli 16 anni. Il trasferimento è stato possibile perché il ragazzo ha il passaporto portoghese grazie alla nonna materna. L’anno scorso Giovanni ha militato nel team under 19 ma finalmente, dopo la pausa natalizia, si è ottenuto un posto in prima squadra debuttando in Bundesliga il 18 gennaio. Reyna è stato paragonato all’ex stella del Milan e della nazionale brasiliana, Kaka. La sua grande capacità di corsa, l’eccellente dribbling e la freddezza davanti alla porta ricordano i momenti migliori del brasiliano. Suo padre, Claudio Reyna, ha dichiarato:«Lui (Joe) è molto più atletico di quanto fossi io, fa molti più goal di me. E’ veramente tecnico e sa gestire le partite, sa calciare le punizioni e anche i rigori. Sua madre, Danielle, era una grande corritrice e così è Giovanni»

Di padre in figlio

Claudio Reyna (Livingston, 20 luglio 1973) è stato capitano della nazionale statunitense fino al Mondiale Germania 2006. Dopo essersi ritirato nel 2008, Reyna è diventato direttore sportivo per il New York FC. Reyna ha militato nel Bayern Leverkusen e poi nel Wolsfburg, per un totale di 5 stagioni nel campionato tedesco. Dopo alcuni anni nel Regno Unito tra Sunderland, Rangers e Manchester City, il centrocampista americano è ritornato ‘a casa’ nel New York. La famiglia Reyna ha sofferto di una terribile tragedia nel luglio 2012, quando il fratello più grande di Giovanni, Jack, è morto di cancro al cervello a soli 13 anni. Jack era appassionato di basket e si è sempre dimostrato un grande supporto per il fratello minore.

Leggi anche: La nazionale di calcio tedesca non giocherà nei paesi dove le donne sono discriminate

 

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: Screenshot da Youtube.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *