Cycling, Free-Photos, https://pixabay.com/it/photos/ciclisti-motociclisti-biciclette-690644/, CC0

I luoghi di Berlino più pericolosi per i ciclisti

Nell’ultimo anno, il numero di incidenti in bicicletta è leggermente diminuito nella capitale

Secondo il Dipartimento dell’Interno e dello Sport del Senato berlinese, quest’anno il numero di incidenti in bicicletta è diminuito. Infatti, nel periodo gennaio-luglio 2020 si sono verificati 4.256 infortuni mentre, l’anno precedente nello stesso periodo, il numero era di 4.468. Negli incidenti in bicicletta verificatisi quest’anno, il 29% dei ciclisti è rimasto illeso, il 62% ha riportato ferite lievi e il 9% è rimasto gravemente ferito. Per quanto riguarda i decessi, nel 2020 sono morte dodici persone, sei in più rispetto al 2019.

Quali sono i quartieri di Berlino dove si verifica il maggior numero di incidenti

Sia quest’anno che nel 2019 è nel distretto di Mitte che si è verificato il maggior numero di incidenti in bicicletta. Il 16% degli incidenti in cui sono stati coinvolti dei ciclisti si è infatti verificato all’interno di questo quartiere. L’anno scorso, il numero di incidenti a Mitte si aggirava intorno al 20%. A Friedrichshain e Kreuzberg finora è avvenuto il 14% di tutti gli incidenti, cifra rimasta invariata rispetto al 2019. Il minor numero di incidenti ciclistici sia per l’anno 2019 che 2020 si è verificato nei quartieri di Reinickendorf, Marzahn-Hellersdorf e Spandau.

La polizia vuole introdurre la targa per le biciclette

La polizia avrebbe intenzione di introdurre la targa anche per le biciclette. «In caso di denunce, di reati gravi e soprattutto di gravi conseguenze, penso che possa essere un aspetto importante», ha detto il commissario di polizia Slowik in un’intervista al Berliner Morgenpost. Anche Oliver Friederici, portavoce per la politica dei trasporti del gruppo parlamentare CDU a Berlino, sottolinea la necessità di una maggiore responsabilità e messa in sicurezza: «occorre ritenere responsabili coloro tra i ciclisti che violano le regole del traffico stradale o si comportano in modo aggressivo nei confronti degli altri». La decisione relativa all’obbligo delle targhe sulle biciclette è comunque ancora in corso: il club ciclistico ADFC, ad esempio, non è favorevole a tale regolamentazione visto dell’elevato onere amministrativo che comporterebbe.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *