Facebook e IG cancellano i profili di un noto magazine tedesco di destra

Facebook e Instagram hanno rimosso gli account di Compact, una popolare rivista di estrema destra

La rivista Compact, popolare rivista di estrema destra, era nota per aver diffuso teorie del complotto. Aveva oltre 90.000 mi piace prima di essere cancellata. Facebook ha annunciato la decisione di voler eliminare gli account della rivista in seguito alla violazione degli standard della comunità per il sito web. Le aziende di tutto il mondo hanno fatto pressione sul gigante dei social media affinché rimuovesse l’odio e il bigottismo veicolato dalla loro pubblicità. Tuttavia, Facebook ha affermato che la decisione di chiudere Compact non aveva nulla a che vedere con le pressioni ricevute dall’esterno ma con un’indagine interna  seguita all’infrangimento delle nrome.

La cospirazione sul Coronavirus

Compact aveva supportato le teorie del complotto e l’antisemitismo insieme ad altri gruppi di estrema destra e scettici. In particolare, aveva fatto pressione sulla pubblicità per promuovere la protesta anti-Coronavirus nella capitale tedesca. L’intelligence tedesca aveva già iniziato ad indagare sulla rivista a marzo, descrivendola come una pubblicazione di estrema destra. L’ultima immagine presente nell’account era di Martin Sellner, leader del Movimento identitario, che era già stato bandito da Facebook per una precedente manifestazione anti-Coronavirus.

La rivista

La redazione della rivista, guidata da Jürgen Elsässer, ha sede nel Falkensee del Brandeburgo, al confine occidentale di Berlino. Dal 2015 Compact si presenta come portavoce del partito populista di destra AfD (Alternative für Deutschland). La rivista antisemita, antiamericana e filorussa collabora regolarmente con RT, un canale televisivo satellitare russo, che punta a presentare gli eventi in Russia e all’estero dal punto di vista del governo russo. Nel 2016 la rivista ha vinto il Goldener Aluhut nella categoria “media e webblog” per la sua ricezione delle teorie del complotto.

Leggi anche: Ha riaperto la Vabali Spa Berlin, angolo di pace al centro della capitale tedesca

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *