WOW Gallery Berlino - Screenshot da Youtube https://www.youtube.com/watch?v=KWbu8jESJJ4

L’amara storia immobiliare della galleria d’arte per foto Instagram aperta a Berlino a febbraio

I musei sono stati fra i primi a risentire dell’emergenza causata dalla pandemia: la WOW Gallery di Berlino rischia di non sopravvivere

L’emergenza sanitaria ha dato la possibilità al mondo della cultura di  reinventarsi in modo efficace. La risposta digitale alla pandemia da parte dei musei è arrivata con diverse iniziative, dai tour online agli ArtTalk, dai WebinAr-T alle mostre interattive. Tuttavia alcuni centri culturali non hanno sostenuto il peso della crisi: è il caso della Wow Gallery di Berlino.

Anche l’aumento dell’affitto tra le cause della probabile chiusura definitiva della Galleria

Situata nei locali di un ex centro commerciale Karstadt nei pressi della stazione di Greifswalder Street a Prenzlauer Berg, la WOW Gallery ha aperto le sue porte sabato 22 febbraio 2020. Purtroppo l’euforia della novità durò poco, stroncata dalla chiusura forzata dettata dall’emergenza. Dopo 10 mesi dalla prima chiusura, il fondatore Torsten Künstler si è trovato di nuovo a dover chiudere le porte a causa delle nuove restrizioni per il contenimento del virus. Un ulteriore problema è stato l’aumento dell’affitto dei locali: troppo alto da pagare senza le entrate dei visitatori. La riapertura per ora è ancora incerta.

Instagram addicted: tutti pazzi per i selfie

Che Instagram sia il social network per eccellenza in questo momento è un fatto ormai assodato. La caccia al follower ed il conto dei like sono ormai all’ordine del giorno, così come la ricerca della luce perfetta e della location più particolare. All’interno della WOW Gallery di Berlino si possono trovare 25 set fotografici che ricoprono i 1000 metri quadrati dell’edificio. Vasche di palline, piogge di coriandoli, spiagge artificiali – e tante altre ‘location’ – sono i set realizzati per shooting pazzeschi. Un vero e proprio “museo dei selfie” adatto a tutti, grandi e piccini.
Format museali simili erano già presenti nelle città di New York (Museum of Ice Cream), di Budapest (Szelfi Múzeum) e di Colonia (Supercandy Pop-Up Museum)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WOW! Gallery Berlin (@wowgalleryberlin)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WOW! Gallery Berlin (@wowgalleryberlin)

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WOW! Gallery Berlin (@wowgalleryberlin)

Immagine di copertina: screenshot – selfie da WOW Gallery 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: WOW Gallery Berlino – Screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *