Dal 1973 Volkswagen produce anche salsicce e spesso ne vende annualmente più delle delle auto

“Volkswagen Currywurst”: si hai capito bene, stiamo parlando di salsicce. La casa automobilistica tedesca più famosa al mondo è ben inserita nel mercato alimentare. Tanto da vendere più Currywurst che auto in un anno

Dal 1973 la casa automobilistica tedesca Volkswagen produce anche salsicce e spesso ne vende più delle auto. Prodotti nello stabilimento di Wolfsburg, le salsicce marchiate “Volkswagen Original Part” hanno un mercato non indifferente. Disponibile in due dimensioni, piccolo e grande, il currywurst non solo viene venduto nelle sei fabbriche tedesche ma anche nei supermercati e negli stadi. E se poi avete intenzione di acquistare una macchina in Germania, il currywurst è in omaggio. Solo nel 2018 sono stati prodotti e venduti circa 8,81 milioni di salsicce. Ma sono stati molti gli anni in cui l’azienda ha prodotto più salsicce che automobili. Visti i profitti l’azienda ha deciso di produrre il proprio ketchup, ampliando il personale che conta oltre 30 persone.

Ecco come una casa automobilistica ha iniziato a produrre Currywurst. E ci è persino riuscita bene

Nel 1938 la casa automobilistica tedesca Volkswagen aprì uno stabilimento a Wolfsburg. Ma a causa della posizione remota della fabbrica hanno dovuto ben presto iniziare a provvedere loro stessi dei pasti per i dipendenti. Il currywurst è arrivato in quest’ottica qualche anno dopo, nel 1973, dando il via ad una vera e propria produzione in serie. Inizialmente la carne, di manzo e maiale, arrivava direttamente da una fattoria della zona. Solo nel 1990, a causa dell’epidemia di BSE nel Regno Unito degli anni ’90, la ricetta è cambiata. Ma a quanto pare non in peggio. Il currywurst ha vinto premi alle fiere alimentari tedesche e ha ricevuto un riconoscimento dalla Società Agricola tedesca. La salsiccia è persino esposta nell’ Auto Museum VolkswagenL’azienda si tiene al passo con i tempi in ogni settore e nel 2010 ha lanciato il currywurst vegetariano.

A Berlino 1.500 nuove auto elettriche fornite dalla Volkswagen, per rivoluzionare il mondo del car sharing

“We-Share” è il nuovo brand fondato dalla Volkswagen (VW), che si occuperà di lanciare un servizio di car-sharing totalmente dedicato all’elettrico. La distribuzione di We-Share interesserà tutte le maggiori città europee, ma al momento solo a Berlino sarà possibile usufruirne. L’azienda metterà inizialmente a disposizione 1.500 e-Golf, alle quali si aggiungeranno, nel corso del 2020, 500 e-Up! e in seguito alcuni esemplari della ID 3. Jürgen Stackmann, amministratore delle vendite della VW, ha detto di volere incoraggiare i giovani a sfruttare una mobilità sostenibile. E la popolazione di Berlino è il mercato ideale per quest’offerta. Il programma sarà poi esteso anche alla città di Amburgo e a quella di Praga, dove sarà coinvolta la Skoda.

Leggi anche: La Volkswagen ha creato una perfetta riproduzione del Bulli con 400mila pezzi di Lego

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: Screenshot da youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *