#cosilontanocosivicino: l’hashtag per chi non potrà passare il periodo natalizio in famiglia

Natale per tutti gli italiani che non tornano a casa: ecco come mostrare che la distanza non spegne, ma amplifica, il desiderio di stare assieme

Vivete lontano da casa, probabilmente all’estero, non potete passare il periodo natalizio in Italia come avreste fatto se tutto fosse stato “normale”? Oppure, vista da un’altra prospettiva, vivete in Italia, ma a causa delle difficoltà degli spostamenti, non potrete abbracciare un vostro caro “bloccato” all’estero? Se volete mandare su Instagram i vostri messaggi di foto o video da oggi al 6 gennaio 2021 usate l’hashtag #cosilontanocosivicino.

Berlino Magazine, in collaborazione 31mag.nl, ha deciso di realizzare un progetto gratuito per tutti gli italiani che – costretti o non costretti – hanno deciso di non rientrare per il periodo natalizio. Non siete, non siamo, i soli.

#cosilontanocosivicino: come partecipare

Partecipare è semplice: da oggi fino al 6 gennaio basterà realizzare o una storia o un post (foto o video) su Instagram o Facebook aggiungendo l’hashtag #cosilontanocosivicino (senza accenti).

Se poi lo si vuole, ma non è imprescindibile, si potranno taggare i profili Instagram di Berlino Magazine o +31mag che si riserveranno la possibilità di condividere a propria volta il contenuto sui propri profili social.

Nella settimana successiva al 6 gennaio Berlino Magazine realizzerà un video che raccoglierà alcune delle storie e delle foto pubblicate nel mese precedente con l’hashtag

La scelta dell’hashtag, #cosilontanocosivicino, è sia un riferimento al bellissimo film di Wim Wenders del 1993, seguito di Il cielo sopra Berlino, che una frase che più che mai risuonerà nei cuori di chiunque al cenone del 24 o al pranzo del 25, farà partire una lunga videochiamata per salutare tutti e impegnarsi al vedersi e abbracciarsi, non solo metaforicamente,  il prima possibile.

#cosilontanocosivicino: i testimonial del progetto

In questa iniziativa Berlino Magazine è affiancato da vari partner che hanno deciso di partecipare al progetto: +31mag.nl (magazine degli italiani nei Paesi Bassi e Belgio) , Svevo Moltrasio (creatore della serie Ritals), la band Daiana Lou (già protagonista di XFactor 2016), il cineasta e regista Luca Vullo (autore della docu-fiction La voce del corpo).

Torno o non torno? Il Natale lontano da casa

Qualcuno un giorno ha sapientemente detto che “casa è dove si trova il cuore”. Tuttavia in questo 2020 così complicato, pieno di regole e restrizioni,  viaggiare e tornare a casa per le festività è un’impresa ardua, quasi impossibile. Data la situazione di emergenza sanitaria che sta colpendo l’intero globo, “torno o non torno?” è la domanda che attanaglia le menti di tutti quegli italiani che vivono all’estero.

Molti hanno trovato risposta dando voce al senso di responsabilità ed alla paura di portare a casa questo virus maledetto che da quasi un anno ha stravolto le nostre vite. A malincuore, la scelta presa è quella di restare in Europa lontano dalla propria città italiana e dalle persone che si amano, senza regali, senza feste e senza quello spirito natalizio che si è soliti vivere.

Ciò nonostante non tutto è perduto: basterebbe trovare un pezzettino di quel cuore anche lontano da casa. Fare in modo che sia Berlino, Parigi, Londra, Copenaghen, o qualsiasi altra città, la casa lontano da casa, soprattutto a Natale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *