Berlino vuole alzare ulteriormente il prezzo dei biglietti dei mezzi

L’Associazione dei trasporti di Berlino-Brandeburgo (VBB) vuole aumentare i prezzi, ma arrivano delle critiche da Berlino: è iniziata la discussione sulle tariffe dei trasporti locali per il 2021. La questione sarà decisa a settembre.

Il gruppo di lavoro sulle tariffe e le vendite dell’Associazione dei trasporti di Berlino-Brandeburgo (VBB) consiglia di aumentare i biglietti dei mezzi di trasporto. Gli operatori ferroviari e degli autobus sono d’accordo. «I nostri costi sono aumentati, soprattutto le spese per il personale», afferma Frank Wruck, amministratore delegato della Barnimer Bus Company di Eberswalde. «C’è da aspettarsi un ulteriore aumento, e la politica deve essere pronta a questo. Pertanto, il nostro gruppo di lavoro di esperti ha chiesto al consiglio di vigilanza dell’associazione dei trasporti di adeguare le tariffe». La decisione è ora nelle mani dei politici. Il 30 settembre si deciderà se accettare o meno la richiesta.

Ecco i nuovi prezzi

Una corsa singola per Berlino potrebbe arrivare a costare 3,10 euro, ora il prezzo è di 2,90 euro. Quella per Berlino e dintorni (zona ABC) costerebbe 3,70 o 3,80 euro, invece di 3,60 euro. L’abbonamento mensile per la zona tariffaria AB aumenterebbe da 84 a 86/87 euro. Mentre quello per la zona ABC sarebbe più costoso: invece di 104 costerebbe 106 o 107 euro. Chi ha un abbonamento annuale con addebito diretto mensile pagherebbe fino a 783 euro invece di 761. L’abbonamento annuale per la zona ABC arriverebbe a costare 18 euro in più di adesso, ovvero 1026.

I politici berlinesi non ne sono convinti

Nonostante i vari valori numerici, il messaggio è chiaro per Wruck: le tariffe, che all’inizio di quest’anno sono state aumentate in media del 3,3%, devono ancora crescere, anche per attenuare le conseguenze del Coronavirus. I politici devono ora trarre le loro conclusioni. «Secondo coloro che nel nostro gruppo si occupano di trasporti, è chiaro che i clienti abituali non devono essere gravati di ulteriori oneri», ha detto il socialdemocratico Tino Schopf. Ha aggiunto che la maggior parte dei proprietari di abbonamenti è rimasta fedele al trasporto locale anche in questi tempi difficili, anche se molti lavorano da casa. «Vorremmo che i prezzi dei biglietti non aumentassero. Ma se questo diventa inevitabile, anche altre tariffe dovrebbero aumentare», ha detto Daniel Buchholz della SPD. Harald Moritz dei Verdi, invece, non considera proprio un aumento dei prezzi, che solo in parte aiuterebbe a compensare le perdite causate dalla pandemia. Ha aggiunto che questo non è l’unico settore in cui lo Stato deve essere coinvolto. «Un problema fondamentale è che il governo del Brandeburgo non finanzia adeguatamente il trasporto locale», ha detto Moritz.

Leggi anche: 10 foto del Festival of Lights 2020: Berlino colorata e piena di gente in strada 

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *