Berlino, più di 20mila dimostranti anti-restrizioni attesi il 30 dicembre

In programma una nuova manifestazione di protesta contro le restrizioni entrate in vigore in Germania per arginare la pandemia

È prevista per il 30 dicembre una manifestazione contro le misure adottate dal Governo federale tedesco per cercare di limitare il numero dei contagi da Covid-19. L’iniziativa è stata organizzata da Querdenken 711 (Pensiero Laterale 711), il quale si definisce un movimento pacifico, apolitico. Il loro motto è “Menschen stehen auf” (La gente si alzerà).
Nel loro sito scrivono infatti: «“La gente si alzerà” non è un’iniziativa nuova, è un dato di fatto: come molti altri in Germania, ci opponiamo alle misure restrittive contro il Coronavirus e ci impegniamo a ripristinare i nostri diritti fondamentali sanciti dalla Costituzione». Insistono in particolare sulla revoca delle restrizioni, ribadendo che sono del tutto antidemocratiche, in quanto limitano la libertà di ciascun cittadino.
Già nei mesi scorsi sono avvenute manifestazioni di questo tipo e hanno avuto un’affluenza impressionante, tanto che i mass media li hanno soprannominati “I negazionisti del Covid”.

La manifestazione si terrà a Berlino

A causa del divieto di manifestazioni a Capodanno, il movimento Querdenken protesterà il 30 dicembre a Berlino contro le restrizioni anti-covid.
La manifestazione che avrà come titolo “Benvenuto 2021 – l’anno della libertà e della pace” si svolgerà mercoledi prossimo, dopo che, settimane fa, era stata annunciata per il 31 dicembre ma non era stata autorizzata dalle autorità. L’iniziatore del movimento Querdenken di Stoccarda, Michael Ballweg, ha recentemente annunciato che avrebbe intrapreso un’azione legale contro il veto posto dalle autorità per la dimostrazione di Capodanno. Allo stesso tempo ha dichiarato che gli oppositori delle restrizioni avrebbero in ogni caso manifestato a Berlino. «Molte persone verranno sicuramente a Berlino per far valere il loro diritto di riunirsi» ha detto Ballweg.

Tra proteste e interventi delle forze dell’ordine

Quella del 30 dicembre non sarà la prima protesta in tema di restrizioni. Nel corso degli scorsi mesi, migliaia di dimostranti sono scesi nelle piazze di Berlino, Stoccarda, Monaco e non solo contro le misure anti-covid. Il 18 novembre durante la manifestazione tenutasi a Berlino, è stato necessario l’intervento della polizia che ha usato gli idranti per disperdere la dimostrazione pubblica nella capitale. L’azione delle forze dell’ordine è giustificata dal fatto che nel corteo non venivano rispettate le regole di distanziamento né tantomeno si indossavano le mascherine. Il 29 agosto invece sono state impegnate sempre nella capitale  circa 300.000 forze di sicurezza durante un’altra manifestazione di questo genere che ha visto migliaia di persone (provenienti da varie parti della Germania) protestare, tutti senza mascherina, contro le regole sanitarie imposte.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Protesta Querdenken Berlino ©Beatrice Massimi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *