Ambiente, Greta Thunberg a colloquio con Angela Merkel

Uno scambio di idee tra l’ambientalista Greta Thunberg e la Cancelliera Angela Merkel

Oggi, 20 agosto, l’attivista Greta Thunberg incontrerà la Cancelliera Angela Merkel insieme ad altri attivisti, tra cui le rappresentanti di “Friday for Future”. I giovani consegneranno alla Cancelliera una petizione per chiedere ai leader dell’Unione Europea di fermare tutti gli investimenti nell’esplorazione e nell’estrazione di combustibili fossili. La lettera di petizione l’hanno firmata 125.000 persone – tra cui l’attore Leonardo DiCaprio, l’autrice Margaret Atwood, la cantante Billie Eilish e il regista Richard Curtis.  Greta Thunberg ha accusato i politici di aver fatto “grandi discorsi” ma senza agire concretamente. Poi ha aggiunto: “Diremo alla Merkel che deve affrontare l’emergenza climatica, soprattutto perché ora la Germania detiene la presidenza del Consiglio europeo. L’Europa ha la responsabilità di agire”.

“Il divario tra ciò che c’è da fare e ciò che viene fatto si allarga sempre di più”

In vista del secondo anniversario della prima protesta di Greta Thunberg, lo sciopero scolastico, l’attivista diciassettenne ha spiegato che gli ultimi due anni sono stati in gran parte persi per l’inazione politica. Thunberg e i suoi colleghi attivisti chiedono ai governi dell’UE di firmare bilanci “vincolanti” per il carbonio basati sulla tecnologia meno inquinante disponibile. Inoltre chiedono agli Stati membri di rendere “l’ecocidio” un crimine presso la Corte penale internazionale. Il confronto sarà quindi su un piano nazionale e internazionale da attuare per proteggere il pianeta e il clima. “Abbiamo assistito a continui disastri naturali in tutto il mondo: incendi, ondate di calore, inondazioni, uragani, tempeste,  crollo di ghiacciai e interi ecosistemi … questo è solo l’inizio.”

Come Greta Thunberg ha iniziato il movimento Fridays for Future

FFF è un movimento globale di sciopero contro il cambiamento climatico, iniziato nell’agosto del 2018, quando l’allora quindicenne Greta Thunberg ha scioperato da scuola per richiedere azioni contro il riscaldamento globale. Infatti, nelle tre settimane precedenti alle elezioni svedesi, si è seduta fuori dal Parlamento svedese ogni giorno, chiedendo un’azione urgente sulla crisi climatica. Divenne presto il simbolo della lotta contro i cambiamenti climatici che stanno causando catastrofi naturali e distruggendo zone molto preziose per l’ecosistema. Ha scatenato un risveglio internazionale e milioni di attivisti si sono riuniti in tutto il mondo per manifestare nelle strade, ogni venerdì per l’appunto dall’hashtag #FridaysForFuture. L’obiettivo del movimento è quello di mettere pressione morale sui responsabili politici, di farli ascoltare gli scienziati, e poi di intraprendere azioni forti ed immediate per limitare il riscaldamento globale.

Leggi anche: Spreepark, il leggendario lunapark di Berlino si prepara alla riapertura

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Screenshot di Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *