Secondo la stampa tedesca le scuole in Germania si stanno islamizzando

La forte presenza di musulmani in Germania sembra aver condotto ad una progressiva “islamizzazione” delle scuole tedesche

La grande presenza di persone musulmane in Germania (nel 2017 se ne contavano 4 milioni) e, di conseguenza, di studenti musulmani nelle scuole tedesche, è un fatto capace di incidere profondamente sulla vita quotidiana all’interno degli istituti. Le forti differenze culturali e religiose tra gli studenti delle scuole hanno condotto, a volte, a situazioni di difficoltà in cui è stato necessario adottare soluzioni che favorissero l’integrazione. C’è chi ha studiato a fondo questo fenomeno e ha cercato di trovare buoni metodi per risolvere le situazioni di conflitto: ne ha parlato nel febbraio di quest’anno il quotidiano tedesco Die Welt.

[adrotate banner=”34″]

Il burkini nelle scuole come esempio di “islamizzazione”

Un esempio lampante di “adattamento” della quotidianità di una scuola alla presenza di studenti musulmani è dato da un istituto di Herne, in Renania Settentrionale-Vestfalia, che lo scorso giugno ha deciso di acquistare, per un valore di 400 euro, 20 costumi da bagno “integrali” – detti burkini o burqini – per permettere alle studentesse musulmane di partecipare alle lezioni di nuoto. Una scelta dettata dalla volontà di favorire l’integrazione, che tuttavia per alcuni è stata fonte di preoccupazione, interpretata come segno di eccessiva “islamizzazione” degli istituti scolastici tedeschi. Il problema era che, per legge, i bambini delle scuole elementari non possono essere esentati dalle lezioni di educazione fisica per ragioni legate alla loro confessione religiosa. Di conseguenza, per consentire alle bambine musulmane di partecipare attivamente alle lezioni di nuoto la soluzione è stata quella di fornire dei costumi che coprissero tutto il corpo.

Uno studio sulla presenza musulmana nelle scuole

Si è occupato di questo tema lo studioso Klaus Spenlen, che ha condotto una ricerca sulla presenza di persone di religione islamica nelle scuole tedesche, analizzando 90 casi di conflitti tra studenti musulmani e non. Ne è risultata una sorta di manuale, dal titolo “Schule und Islam – wie sich 90 Alltagskonflikte lösen lassen”, in cui vengono indicate quelle che Spenlen ritiene essere le migliori strategie di soluzione per ciascun tipo di conflitto. La risposta di Spenlen a chi si preoccupa di una eccessiva “islamizzazione” delle scuole in Germania è che no, le scuole tedesche non sono minacciate da alcuna “islamizzazione”, nonostante si debbano in certi casi trovare dei compromessi. Lo “scontro” tra culture si è finora verificato, in Germania, sotto forma di vari episodi. Alcuni esempi sono il rifiuto da parte di alcuni bambini musulmani di ricevere congratulazione e festeggiamenti per il proprio compleanno – usanza estranea alla religione islamica – così come il rifiuto, sempre da parte di studenti musulmani, di stringere la mano a persone del sesso opposto.

Leggi anche: Berlino, genitori musulmani disiscrivono i figli dall’asilo, un educatore è gay

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: © Photo by NeONBRAND on Unsplash, CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *