Binari, https://pixabay.com/it/photos/gleise-berlino-treno-sig-rosa-1843790/, beeble, CC0

La Germania sta trovando finalmente il modo di abbassare i prezzi dei biglietti dei treni

Il ministro dei trasporti tedesco propone di abbassare la tassa sui biglietti dei treni

La Germania, con la proposta del ministro dei trasporti Andreas Scheuer, potrebbe riuscire a trovare il modo di ridurre la tassa sui biglietti dei treni tedeschi che percorrono lunghe distanze. La scelta dovrebbe portare ad un incremento delle persone che decidono di viaggiare in treno. Incremento stimato intorno a 150 milioni di viaggiatori in più all’anno.

[adrotate banner=”34″]

Una proposta che, secondo il ministro, dovrebbe portare a risultati concreti

La decisione dovrebbe incoraggiare le persone a viaggiare di più con il treno, nonché a ridurre le emissioni di carbonio date da altri tipi di mezzi di trasporto. Un doppio risultato, che gioverebbe sia a livello economico che ambientale. La riduzione della tassa sui biglietti dei treni che viaggiano per lunghe distanze dovrebbe, secondo Scheuer, abbassarsi dal 19 al 7 percento. «Chiunque voglia seriamente portare avanti la causa per la protezione del clima, e incoraggiare a passare dall’usare la macchina o l’aereo, all’utilizzare il treno deve cominciare con questa tassa» dice, come riporta il Thelocal, il ministro. Scheuer è convinto che aumentare i costi per la mobilità o imporre limiti di velocità non porterà a nessun cambiamento concreto. Ridurre la tassa per i trasporti su lunga distanza, invece, potrebbe secondo lui avere degli effetti positivi sui viaggiatori e sull’ambiente.

Tra riscontri positivi e critiche

La proposta ha già ricevuto le prime risposte positive da parte dell’opinione pubblica: primo tra tutti Allianz pro Schiene. Il gruppo è composto da 23 associazioni senza scopo di lucro e oltre 150 aziende del settore ferroviario che collaborano per migliorare il trasporto pubblico in Germania. L’idea di Scheuer segue molto bene la linea di principio di Allianz pro Schiene, che la considera «un segnale importante per una maggiore azione sul clima per quanto riguarda il settore del trasporto».Tuttavia, dall’altro lato, Scheuer è stato anche accusato dall’opposizione di non aver mai perseguito delle azioni concrete per quanto riguarda il clima, criticando il suo non affrontare in maniera critica il mercato delle automobili e le sue conseguenti emissioni.

Leggi anche: Berlino taglia i prezzi dei mezzi di trasporto

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]
Immagine di copertina: Binari, ©beebleCC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *