A Berlino Barilla celebra con un grande evento i benefici della dieta mediterranea

Dopo New York e Singapore il Barilla Insieme Day è approdato anche a Berlino.

L’impegno del Gruppo Barilla per l’ecosostenibilità parte dalla celebrazione della dieta mediterranea. «Portiamo nel mondo un’alimentazione gioiosa e sana, proveniente da filiere pulite e responsabili, ispirata allo stile di vita italiano» ha affermato Paolo Barilla, vicepresidente del Gruppo, durante il Barilla Insieme Day, un grande evento organizzato dalla Barilla per parlare di sostenibilità, rispetto ambientale e dieta mediterranea e ospitato dall’Ambasciata d’Italia a Berlino lo scorso 6 giugno. Hanno partecipato anche Luigi Mattiolo, Ambasciatore D’Italia a Berlino, Claus Butterwegge, presidente della regione Europa centrale per Barilla, e numerosi esponenti di associazioni ed istituzioni impegnate per l’ambiente. L’evento ha visto anche la partecipazione dello chef stellato Davide Oldani che si è esibito in uno show cooking ovviamente a base di pasta.

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Lo chef Davide Oldani durante il suo show cooking

L’impegno per proteggere il pianeta

L’evento si è articolato in tre tranche, la prima delle quali dal titolo “Stepping Up For The Planet” e quindi incentrata sull’impegno per il pianeta: sono intervenuti Felix Finkbeiner dell’associazione Plant for the Planet, il dottore e moderatore tedesco Eckart von Hirschhausen e Renate Künast, esponente del Partito Die Grüne ed ex ministro per l’ambiente. Il direttore del marketing per l’Europa centrale Ronen Dimant ha spiegato l’impegno di Wasa, azienda svedese del Gruppo Barilla che quest’anno compie 100 anni, per ridurre le emissioni di CO2: da quest’anno alimenta tutte le sue fabbriche solo con energia proveniente al 100% da risorse rinnovabili e inoltre si sta impegnando in due progetti fondamentali come l’installazione di pannelli solari in India e la difesa della foresta pluviale in Perù.

Paola Barilla e Ronen Dimant di fronte alla prima confenzione di Wasa targata “CO2 compensated”

Buono per te, buono per il pianeta

Nella seconda parte dell’evento dal titolo Fixing Food: How The Mediterrenean Diet Can Improve People’s And Planet’s Health” Barilla ha presentato il suo impegno per l’ambiente che viene portato avanti grazie alla fondazione Barilla Center for Food & Nutrition (in breve BCFN), un centro di pensiero indipendente che studia il cibo nella sua dimensione ambientale, economica e sociale e ispira le attività del Gruppo Barilla. I temi che stanno più a cuore sono lo spreco di cibo e l’obesità da una parte, la denutrizione dall’altro. Per combattere queste tendenze Barilla propone la missione “Buono per te, buono per il pianeta” per prediligere cibo buono, sano e proveniente da filiere responsabili.

Un momento del dibattito Fixing Food

I vantaggi della dieta mediterranea

Nella terza ed ultima parte dell’evento è stata presentata la “Recipe For Good Living” basata sui principi della dieta mediterranea. La dieta mediterranea è formata infatti da ingredienti semplici, predilige il consumo di frutta e verdura (a dispetto della carne) e di grassi di origine vegetale come l’olio d’oliva. La pasta stessa, elemento fondante della dieta, nasce dal grano duro, è un alimento accessibile a tutti e a basso impatto sul pianeta. Una dieta da adottare e da portare avanti secondo semplici principi nell’impegno comune per un futuro migliore: equilibrio, rispetto, moderazione, piacere, condivisione, armonia, semplicità scoperta e libertà.

Ronen Dimant presenta il Barilla Brand Scientific Council

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]
Foto © Berlino Magazine

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *