Daniel Barenboim, Facebook, https://www.facebook.com/danielbarenboim/photos/a.135538956516921/2431406276930166/?type=3&theater

Il leggendario direttore d’orchestra Daniel Barenboim accusato di umiliazioni e bullismo

Daniel Barenboim è stato accusato di aver umiliato alcuni componenti dell’orchestra

Fare e dire tutto quello che si vuole non è da tutti e per tutti: ne sa qualcosa Daniel Barenboim, uno dei più famosi direttori d’orchestra al mondo. Fondatore della West-Eastern Divan, del conservatorio Barenboim-Said Akademie e dell’auditorium Pierre Boulez Saal, a Berlino è considerato intoccabile. È il direttore della Staatsoper, il primo teatro dell’opera della città, e primo direttore d’orchestra della Staatskapelle, ma nonostante la sua posizione e importanza, è stato comunque accusato di aver umiliato alcuni componenti dell’orchestra. Proprio perché vicino alla classe politica e poiché in passato ha utilizzato la propria influenza per ottenere ingenti sussidi, il caso che lo vede coinvolto ha attirato l’attenzione dei media tedeschi e il sospetto di alcuni politici, sempre più intenzionati a fare chiarezza.

[adrotate banner=”34″]

Il New York Times si è interessato alla polemica sorta

Il New York Times si è messo in contatto con alcuni componenti dell’orchestra di Daniel Barenboim: ognuna di queste persone racconta di episodi di bullismo e umiliazione. Non è la prima volta che si sente parlare di comportamenti arbitrari e prepotenti da parte di direttori d’orchestra, ma il caso in questione porta a chiedersi quale sia e se ci sia effettivamente un limite a simili atteggiamenti. Daniel Barenboim sostiene che alla base di questa polemica ci sia l’intenzione di estrometterlo come direttore musicale della Staatsoper. È comunque consapevole di aver usato più volte toni e modi bruschi in momenti di tensione, tuttavia non crede di aver maltrattato nessuno.

Un direttore generoso e stimolante, ma altrettanto autoritario

La prima accusa che gli è stata rivolta risale al 6 febbraio 2019, riportata dal magazine online VAN. Gli intervistati sono circa una dozzina e descrivono Daniel Barenboim come una persona stimolante, generosa, ma altrettanto autoritaria ed esigente. I suoi atteggiamenti dipendono in parte dalla sua formazione: è stato educato in un’epoca in cui l’essere autoritario faceva parte della figura di direttore. Difficile da contraddire, paragonato al sole attorno a cui tutti ruotano, molti si sono chiesti perché lavori così tanto e così intensamente: forse vuole dimostrare qualcosa a se stesso o solamente per abitudine, in ogni caso il suo atteggiamento è ora in discussione.

Leggi anche: Come Wim Wenders ha raccontato la Philharmonie, “Cattedrale della cultura” di Berlino

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]
Immagine di copertina: Daniel Barenboim, Facebook.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *