A Berlino ora esiste un grande murale della Gioconda

La storia della Gioconda berlinese, murale dedicato alla celebre opera di Da Vinci

La Gioconda di Leonardo Da Vinci, un simbolo dell’arte italiana noto in tutto il mondo. Per poterla ammirare dal vivo sono necessarie ore di attesa al museo Louvre di Parigi, ma in alcune città si possono ammirare fedeli repliche, senza nessuna coda. Berlino ora rientra tra queste città. Infatti, come riporta Berliner Zeitung, davanti alla East Side Gallery da sabato 23 febbraio 2019 è possibile osservare l’enigmatico sorriso della Monna Lisa. Si tratta di una gigantografia del celebre quadro, alta più di 16 metri e larga 11, situata sulla facciata di un hotel della celebre via dei graffiti. Ben 418 volte più grande della versione originale.

[adrotate banner=”34″]

Gli autori della maxi Monna Lisa

Per la sua grandezza, circa 170 metri quadrati, la riproduzione berlinese della Monna Lisa è ufficialmente entrata nel Guinness dei primati come la riproduzione della Gioconda più grande al mondo. Per realizzare un’opera così mastodontica è stato necessario il contributo di molte persone. In primis ha preso parte al progetto il collettivo berlinese Die Dixons, specializzato nel design urbano, che da anni arricchisce Berlino con splendidi murales e vanta anche numerosi lavori all’estero. Insieme al comitato Die Dixons hanno collaborato gli artisti FIX77, Weisse Seite e Tank.

Una pratica diffusa

Come già detto, Berlino è solo la new entry nella lista di città che ospitano o hanno ospitato gigantografie della Gioconda, alcune di queste parecchio originali. Come nel caso della città di Soka, distante circa 30 chilometri da Tokyo: un enorme mosaico lungo 13 metri e largo 9, fatto interamente da cracker di riso. Un’opera piuttosto originale, realizzata per promuovere una specialità culinaria del luogo, ossia proprio i cracker di riso, che localmente si chiamano rice cracker. Un’altra particolare riproduzione della Gioconda è quella creata da un cittadino di Toronto quest’inverno, che ha approfittato del rigido clima canadese per raffigurare la Monna Lisa sulla sua pista di ghiaccio, semplicemente usando una pala da neve.

AGGIORNAMENTO: Il murale rappresentante la Gioconda è stato cancellato nel 2019

Leggi anche: 100 eventi a Berlino da non perdere a marzo 2019

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Immagine di copertina: © Marco Gobbetto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *