thumb, https://www.tagesspiegel.de/images/tagesspiegel/13806938/1-format43.jpg

Berlino, via al cantiere del “fratellino della Torre della Televisione di Alexanderplatz”

Alexanderplatz avrà un nuovo grattacielo

Parte la costruzione di un nuovo grattacielo ad Alexanderplatz, l’Alexander Berlin’s Capital Tower, a 25 anni dalla delibera del progetto dell’architetto Hans Kollhoff. Si occuperà della realizzazione il gruppo russo MonArch, in un’area edificabile di 42.000 metri quadrati finora rimasta uno spazio vuoto recintato. Il 1 agosto 2020 si avvierà il cantiere. Altri 6 grattacieli saranno costruiti nella famosissima piazza, così ha detto il sindaco di Berlino, ma l’Alexander Berlin’s Capital Tower sarà il più alto con 35 piani che ospiteranno più di 300 appartamenti.

[adrotate banner=”34″]

Anche il sindaco Michael Müller ha partecipato alla celebrazione

L’avvio del cantiere della Capital Tower è previsto per l’1 agosto 2020 e durerà 4 anni. Il sindaco Michael Müller era presente alla celebrazione e ha dichiarato su Twitter che questo evento segna l’inizio di una serie di costruzioni di 6 grattacieli nella piazza. Gli investitori della MonArch hanno dichiarato che questo sarà il grattacielo più alto di Berlino, ma non hanno voluto fornire ulteriori informazioni eccetto per il numero di appartamenti che saranno 377 su 35 piani. Questo è dovuto alle difficoltà che si sono presentate in relazione alla metratura della superficie, ai cambiamenti del piano regolatore e le scadenze da rispettare. Inoltre avrebbero voluto come altezza per il grattacielo 137 metri, ma ciò è stato negato dalla Senatsbaudirektorin Regula Lüscher.

I servizi della Capital Tower

Il Bewocon di Berlino, l’ente che si occupa della commercializzazione degli appartamenti di lusso, aveva già visionato il progetto nel 2016. Si è deciso di destinare 4 piani interrati per le attività commerciali, varie aree comuni e servizi come spa e piscina. Gli affitti sono stati calcolati da 25 a 28 euro al metro quadro. Al 25° piano uno spazio eventi per gli abitanti e sono stati previsti anche servizi di trasporto interni elettrici. Alexanderplatz ospiterà anche un altro grattacielo di 130 metri.  Si occuperà della realizzazione del progetto il gigante immobiliare Covivio, che si impegna a terminare la costruzione entro il 2025. Rimane invece ancora aperto il progetto della società immobiliare americana Hines, che prevede la realizzazione di un grattacielo di 150 metri. Il cantiere potrebbe essere pericoloso per la costruzione del tunnel della U5.

Leggi anche: Berlino, 4 nuovi grattacieli cambieranno lo skyline della città

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: MONARCH GROUP / ORTNER + ORTNER

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *