kalk, https://www.youtube.com/watch?v=NXe1iM3HkEQ

Part Twelve, il nuovo eccezionale video di Paul Kalkbrenner completamente girato in Ucraina

Paul Kalkbrenner e Radioaktif film hanno pubblicato il video di Part Twelve, brano estratto dall’ultimo album Parts of life

Il dj tedesco ha pubblicato il nuovo video del brano Part Twelve, estratto dall’ultimo album rilasciato nel 2018 Parts of Life. Per la realizzazione del videoclip Paul Kalkbrenner ha collaborato con Radioaktifilm, società di produzione cinematografica che opera in Ucraina, Georgia e Repubblica Ceca, la stessa che ha prodotto la serie TV Chernobyl. La regista russa Taisia Deeva si è occupata della direzione artistica del progetto. Il video è completamente girato in Ucraina all’interno di una comunità patriarcale  che vive in isolamento nella natura.  Dopo la morte del membro più anziano, leader del gruppo, a tutti i membri maschi è permesso lasciare il posto e costruirsi una nuova vita. Le donne devono  invece suicidarsi collettivamente per unirsi al viaggio del loro leader nell’aldilà. Il video assume quindi sfumature oscure, a volte macabre. 

[adrotate banner=”34″]

Dicono del video

La regista del video Taisia Deeva ha affermato di aver sviluppato il concept del video con molta naturalezza. Da tempo infatti la film-maker è una fan di Paul Kalkbrenner.«La prima volta che ho sentito Part Twelve ho letteralmente avvertito che la vita scorreva attraverso il mio corpo. Scintille di estasi. Una sensazione lancinante di rimpianto. La storia ha quindi iniziato a svolgersi nella mia testa».  Dall’altro lato, il dj berlinese era inizialmente più scettico. «I video musicali possono essere complicati. A volte possono rovinare lo spirito di una canzone con le immagini sbagliate. Sono stato incuriosito da questo progetto sin dall’inizio. Part Twelve non è mai stato pensato per un video. Taisia ​​certamente ha dato alla canzone un nuovo livello», ha dichiarato Paul Kalkbrenner.

Chi è Paul Kalkbrenner

Paul Kalkbrenner è un dj, producer di musica elettronica tedesco, sebbene egli stesso ami definirsi un live performer. Per quanto fosse a suo agio come dj, Paul già a 18 anni voleva suonare la sua musica dal vivo. Con otto album in studio e oltre 2,3 milioni di fan di Facebook, è una delle più grandi superstar della musica techno e deep house. Nel 2004 il regista Hannes Stoehr contattò il Paul Kalkbrenner per renderlo protagonista del suo nuovo film Berlin Calling, pellicola con cui intendeva narrare la storia di un dj berlinese. Il film  è diventato un successo a sorpresa, e un film cult tedesco a pieno titolo.

Leggi anche: Watergate Records festeggia 10 anni con party dall’eccezionale line up

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: screenshot da youtube 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *