Molecule Man, screenshot da YouTube

Berlino, un giubbotto di salvataggio per sensibilizzare l’Europa sui migranti

Un giubbotto di salvataggio per il famoso “Molecule Man” in segno di protesta

Si tratta dell’ultima iniziativa dell’organizzazione “Seebrücke”: un vero e proprio atto di protesta contro le ingiustizie che le politiche europee stanno riservando ai migranti. Gli attivisti hanno vestito uno dei tre uomini del celeberrimo monumento “Molecule Man” con un giubbetto di salvataggio. Il gesto voleva essere inoltre un simbolo di solidarietà per tutti coloro che, nel tentativo di fuggire dal proprio paese, hanno dovuto affrontare un viaggio in condizioni a dir poco precarie e per chi purtroppo non ce l’ha fatta.

[adrotate banner=”34″]

Cosa è successo

La mattina del 17 maggio dei volontari sono saliti su uno dei monumenti iconici di Berlino, attirando tutta l’attenzione pubblica su uno dei temi più scottanti del momento: l’emergenza migranti. Uno dei tre uomini di ferro è stato coperto da uno sgargiante giubbotto arancione, mentre a un altro è stata posta sugli occhi una benda nera con la scritta #wakEUp. Tutto ciò accadeva mentre una barca, passando di fianco al monumento, mostrava lo striscione “5 anni 18,248+? vite spezzate”. Il segnale è stato dato intenzionalmente una settimana prima delle elezioni europee. L’azione intende infatti richiamare le autorità e invitare gli Stati membri dell’UE «a porre fine alle morti nel Mediterraneo e a non guardare oltre». Ad attestare il momento c’è un video, caricato il martedì mattina dagli stessi fautori della protesta.

Perché gli attivisti hanno scelto il “Molecule Man”

Il “Molecule Man” è un’opera d’arte alta 30 metri creata nel maggio 1999 dallo scultore americano Jonathan Borofsky. Si tratta di una scultura formata da tre figure che si vengono incontro. L’opera è stata collocata nel fiume Sprea, simbolicamente tra Elsenbrücke e Oberbaumbrücke, all’incrocio dei tre distretti Kreuzberg, Alt-Treptow e Friedrichshain. Come ha dichiarato l’artista, la scultura vuole ricordare che «sia l’uomo che le molecole esistono in un mondo di probabilità, e che l’obiettivo di tutte le tradizioni creative e spirituali è quello di trovare la totalità e l’unità nel mondo». Quale miglior monumento, dunque, per risvegliare le coscienze degli Stati membri europei nei confronti di chi è al momento il più debole? «In Europa, i diritti umani stanno annegando nel Mediterraneo. Finché l’Unione Europea continuerà a guardare dall’altra parte, riteniamo che la disobbedienza sia l’unico modo per attirare l’attenzione. Specialmente ora, poco prima delle elezioni europee», hanno dichiarato gli attivisti in un comunicato.

Leggi anche: Come votare alle elezioni europee stando in Germania

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]
Immagine di copertina: Molecule Man, screenshot da © YouTube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *