lavoro in Germania

1,2 milioni di posti vacanti: è il momento giusto per cercare lavoro in Germania

Le posizioni aperte di lavoro in Germania hanno raggiunto i loro massimi storici: lo dice l’Institute for Employment Research (IAB) a Nuremburg. 1,2 milioni sono i posti di lavoro liberi calcolati negli ultimi tre mesi del 2017.

Il numero è aumentato, con ben 128,000 nuove offerte di lavoro rispetto all’anno precedente, il più alto che la Germania abbia mai avuto dai tempi della riunificazione. Se cercate lavoro in Germania è bene sapere che le aree maggiormente coinvolte sono quelle del settore edile, che ha avuto il maggior aumento di posti vacanti, e il settore riguardante il business (amministrazione, marketing e vendite), che vede il maggior numero di posizioni aperte.

[adrotate banner=”34″]

Lo studio sul lavoro in Germania

Le informazioni arrivano dall’ultimo report dell’IAB, il Job Vacancy Survey, uno studio rappresentativo delle compagnie che si trovano in Germania. Si tratta di un prospetto i cui risultati vengono pubblicati quattro volte all’anno esaminando le offerte di lavoro sul territorio tedesco e includendo anche le posizioni non riportate dalle agenzie. Nell’ultimo quarto del 2017 sono stati 15,000 i datori di lavoro che hanno inviato i dati in loro possesso, permettendo così di avere dei risultati più precisi. Lo studio non fa altro che affermare i dati forniti dall’agenzia federale del lavoro (BA), secondo cui l’economia tedesca è cresciuta in modo esponenziale negli ultimi anni, con un livello di disoccupazione pari al 5,4% nel Febbraio 2018, il più basso negli ultimi 25 anni. Il boom economico è stato stimolato da un nuovo interesse per i prodotti tedeschi all’estero, da un aumento della domanda dei consumatori e dalla politica di supporto data dalla Banca Centrale Europea.

Cosa è importante sapere se cercate lavoro in Germania

La maggiore parte delle posizioni aperte pretendono la conoscenza del tedesco e/o particolari qualifiche certificate. Il consiglio quindi, nel caso, in cui stiate pensando di trasferirsi in Germania è di venire già con una base di tedesco o di mettersi subito a studiarlo. Non esiste solo Berlino, anzi, la capitale tedesca è una delle città con il maggiore tasso di disoccupazione in Germania (8,4%, comunque meglio di qualsiasi statistica italiana).

[adrotate banner=”39″]

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Photo: © CC0 schanorang

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *