ryanair

Ryanair, annunciata sospensione dello sciopero dei piloti

Lo sciopero dei piloti Ryanair a ridosso del Natale è per il momento annullato: ad annunciarlo i sindacati che nei prossimi giorni saranno impegnati in trattative tariffarie con i vertici della compagnia irlandese.

La decisione dei piloti Ryanair di scioperare a ridosso del Natale aveva causato non poco scompiglio tra i clienti e all’interno della compagnia nelle ultime settimane. Ma a seguito della dichiarazione di disponibilità dell’azienda a trattare con i sindacati, i piloti della compagnia low cost hanno deciso di annullare gli scioperi annunciati in precedenza in Italia, Germania, Irlanda, Spagna e Portogallo. La compagnia irlandese ha infatti deciso di andare incontro alle richieste dei piloti, affermando che nei prossimi giorni cominceranno le trattative per giungere al riconoscimento dei sindacati dei piloti come organi rappresentativi degli stessi in ognuno di questi Paesi.

Scioperi inizialmente in programma

Sulla base di quanto inizialmente previsto, dicembre si prospettava come un mese nero per Ryanair e per i clienti che avevano deciso di viaggiare con questa compagnia. Dopo le cancellazioni di migliaia di voli nei mesi scorsi per cattiva organizzazione e ferie arretrate dei dipendenti, i piloti avevano deciso di rendere le misure ancora più drastiche, annunciando uno sciopero che avrebbe causato diversi disagi ai passeggeri a partire dal 15 dicembre.

I rappresentanti dei piloti avevano sottolineato che lo scopo dello sciopero era quello di garantire migliori condizioni di lavoro. Tradizionalmente Ryanair non riconosce infatti le grandi organizzazioni sindacali e preferisce gestire le trattative sui contratti di lavoro direttamente con i dipendenti. In Germania i piloti intendevano scioperare anche per migliori condizioni contrattuali e una più alta retribuzione.

Annullamento degli scioperi e avvio delle trattative

La decisione di non procedere con gli scioperi deriva dal fatto che la compagnia irlandese ha deciso di riconoscere i sindacati dei piloti, scendendo a compromessi proprio in vista delle festività natalizie, per evitare disservizi ai clienti.

Ryanair ha contattato i sindacati dei piloti in Irlanda, Regno Unito, Germania, Italia, Spagna e Portogallo, convocandoli per le trattative volte al loro riconoscimento come organi rappresentativi dei piloti Ryanair in ognuno di questi Paesi. La condizione è che questi comitati di rappresentanza siano formati solo da piloti Ryanair e non anche da piloti di altre compagnie aeree concorrenti.

In cambio dello stop all’agitazione sindacale minacciata per la settimana di Natale, per la prima volta dalla nascita dell’azienda Ryanair ha deciso di riconoscere i sindacati. Come affermato da Michael O’Leary, amministratore delegato di Ryanair, «i voli di Natale sono molto importanti per i nostri clienti e vogliamo sgomberare il campo da ogni preoccupazione che questi voli possano essere messi a rischio da un’agitazione sindacale dei piloti la prossima settimana».

I piloti non intendono cedere sulle proprie rivendicazioni: «Se si dovesse trattare soltanto di un dialogo d’apparenza con l’obiettivo di escludere scioperi e disservizi nel periodo natalizio, ci sarà una forte reazione da parte dei piloti» queste le parole del sindacato tedesco Cockpit (VC). Come riporta Zeit Online, per il momento lo sciopero è dunque sospeso, ma non è ancora possibile escludere proteste verso la fine della settimana. Scioperi dal 23 al 26 dicembre non dovrebbero tuttavia verificarsi.

[adrotate banner=”34″]

banner3okok (1)

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”37″]

Foto di copertina: Ryanair Boeing 737-800 (registration EI-DCK) taking off from Bristol International Airport, Bristol, England © Adrian Pingstone CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *