partenope

Partenope 081: il ristorante/pizzeria di Berlino con un menù da tanta acquolina in bocca

Dai fritti alla pizza, da Partenope 081 tutti i vostri desideri culinari possono essere esauditi.

La frittatina di pasta è un piacere proibito che bisogna regalarsi quando si va da Partenope 081. Anche se dopo viene la pizza, rigorosamente napoletana o si è deciso di andare sulla pasta, anche questa cucinata come si deve, come se ci si trovasse sotto al Vesuvio. Certo, non tutte e due assieme, ma ecco, se cercate una pizzeria/ristorante dove regalarsi una di quelle serate di cui il giorno dopo si cercherà di recuperare andando a correre anche se fuori fanno 5 gradi, ecco, questo locale nel cuore di Friedrichshain è il posto giusto. Io poi vado pazzo per le zucchine alla scapece, insomma, qui a Berlino non si trovano, e sono relativamente leggere, ma, ecco, è difficile fermarsi a quelle e se anche fosse così probabilmente però se ne mangerebbe un chilo. Dietro a questo presidio di cucina tradizionale come si deve, e per cucina intendiamo anche pizza “a ruota di carretta” c’è Francesco, 27 anni, nato a Casalnuovo di Napoli, ma da tanti anni Berlino e la sua compagna Paulina. Abbiamo modo di chiacchierare con lui durante una serata dedicata alla stampa in cui ha mostrato tutto il suo menù, o quasi. Un’ottima occasione per segnarsi il posto sull’agendina del “qui ci si deve tornare”.

Francesco e Paulina Partenope 081

Francesco insieme alla compagna Paulina

Gli antipasti e i fritti di Partenope 081

Li abbiamo provati tutti, o quasi. Della frittatina di pasta abbiamo già detto, da aggiungere ci sono poi il cuoppo di pesce, le palle di riso, le polpette di parmigiana, i fiori di zucca ripieni, le montanare, i crocché e le zeppoline di alghe. Lo ammettiamo: ad alcune di queste prelibatezze abbiamo dato solo un assaggio minuscolo sennò scoppiavamo. Le panature sono fatte a regola d’arte, ben amalgamate all’interno, niente di unto, leggero nei limiti in cui prodotti del genere possono essere. Il giorno dopo ci siamo alzati senza problemi. I prezzi sul menù sono davvero accessibili, sembra di stare a Napoli come quel prefisso, 081, testimonia. Nella foto qui sotto il menù completo per darvi un’idea precisa.

Le pizze di Partenope 081: la margherita sta a 7 €

Partiamo dalle classiche: noi abbiamo provato, un trancio per ciascuna, sia la margherita che la marinara. La salsa di pomodori è ottima, dolce, ben speziata, ottima sia come cornice della mozzarella che da sola, con un filo d’olio e le alici. Ci sono poi quelle pizze un po’ sfiziose come la provola e pepe, la bufala, la porcini e salsiccia, la burrata e mortadella e la guanciale e piennolo. Noi abbiamo provato la provola e pepe, una metà, tanto semplice quanto squisita. La forma è quella classica napoletana “a ruota di carretta”, l’impasto il risultato di un mix segreto di tre farine che Francesco ci ha detto di aver messo a punto affinché la pizza risulti leggera e facilmente digeribile. Non ci siamo sentiti pesanti (nel senso, non più di quanto mangiare una tonnellata di cibo giustamente ti faccia sentire) e a casa, ore dopo, durante la notte, non abbiamo mai avuto sete. La pizza non ha lievitato nel nostro stomaco. Capitoli prezzi:  la margherita costa solo 7 €, perché come spiega Francesco “la pizza nasce come alimento povero e deve essere accessibile a tutti”. Le altre pizze stanno intorno ai 10 €. «L’unica nostra pizza che costa 18 € è la Partenope, ma si tratta di una pizza doppio impasto che si può mangiare in due».

Partenope e il sogno di Francesco: “Un locale davvero napoletano”

«Qui stiamo portando anche  tante altre ricette napoletane che ancora non sono facili da trovare in città come la pasta e patate, il ragù napoletano e genovese e il sartù di riso per quanto riguarda i primi, le polpette e il baccalà in umido o fritto come secondi, le melanzane a funghetto e le zucchine alla scapece come contorni. Fino ad arrivare ai dolci come il migliaccio napoletano, il babà o la sfogliatella. Anche lo street food ci sta molto a cuore. La pizza la offriamo anche a portafoglio. E per tutti quelli che hanno voglia di cucinare a casa creeremo un online-shop dove si possono acquistare tutti i nostri prodotti e dei kit per fare la pizza o la pasta a casa propria. Insomma, ce la stiamo mettendo tutta per fare qualcosa di buono, di quel buono che piace prima di tutto a noi. Speriamo di riuscire a comunicare tutto questo, è un progetto ambizioso, ma del resto si vive di sogni».

Partenope 081

Gärtnerstraße 15, 10245 Berlin  – Friedrichshain

Aperto dal lunedì al mercoledì dalle 15 alle 22, dal giovedì alla domenica dalle 12 alle 22

FacebookInstagram

Tel. +49 1578 2191652

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *