Germania offre 40,5 milioni di € per tenere aperte le scuole in Giordania

Un nuovo finanziamento arriva in Giordania per mantenere le scuole pubbliche aperte

E’ stato sancito un accordo per finanziare le scuole pubbliche e creare opportunità lavorative per i giordani e i rifugiati siriani. La Germania ha offerto 40.5 milioni di euro alla Giordania. Il progetto viene portato avanti dall’UNOPS di Amman che lavora in sinergia con l’Istituto di Credito per la Ricostruzione (KfW) e i Ministri giordani dell’Educazione, del Lavoro e delle Politiche Sociali. Si concentrerà sulle scuole situate ad Amman, Irbid, Mafraq, Blaqa, Ajloun e Ma’an, comunità in cui è ospitata la maggior parte dei rifugiati. Il progetto mira a far fronte alla povertà e alla disoccupazione, cercando di migliorare e ampliare le opportunità di lavoro a lungo termine. Le donne a partecipare al progetto saranno almeno il 20% dei partecipanti.

Il finanziamento

40,5 milioni di euro è la somma prefissata dal Ministero Federale per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (BMZ). L’Ufficio delle Nazioni Unite ha dichiarato in un comunicato stampa che il denaro proveniente dalla Germania, sosterrà la manutenzione scolastica nel corso della seconda fase del progetto. Lama al-Natour, Direttore dell’Unità di Coordinamento dello Sviluppo presso il Ministero dell’Istruzione ha dichiarato: «Il finanziamento mira a fornire un ambiente educativo e lavorativo sicuro per gli studenti di oltre 800 scuole in Giordania». Il progetto si concentra anche sulla fornitura di 12.000 opportunità lavorative, attraverso la manutenzione e la pulizia di oltre 390 edifici scolastici. Il Direttore dell’Istituto di Credito per la Ricostruzione (KfW), Mark Schwiete ha detto: «L’istruzione e l’occupazione è un’importante area focale della Cooperazione finanziaria giordano-tedesca».

Giordania, luogo di accoglienza

La Giordania accoglie coraggiosamente molti rifugiati siriani. Ciononostante ,il Paese sta affrontando anche nuove problematiche e sfide dovute all’afflusso di un gran numero di rifugiati. La disoccupazione supera il 18% e la percentuale è ancora più alta per le donne e per i giovani. Nel settore dell’istruzione, a causa del numero crescente degli alunni, mancano sia personale docente che spazio sicuro e sufficiente all’interno delle aule e degli istituti scolastici. A partire dal 2016, la Cooperazione economica dello Sviluppo tedesca sostiene la Giordania nei settori più colpiti come quello dell’istruzione e dell’occupazione. A questo si aggiunge anche l’impegno della Germania nei confronti dei rifugiati delle Siria nei centri di accoglienza e nei campi profughi.

Leggi anche: La tedesca Continental rivela l’uso degli ebrei dei campi di concentramento per testare le suole delle scarpe

 

 

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter


Immagine di copertina:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *