Berlino, aumenta il prezzo dei biglietti dei mezzi

Ancora aumenti in vista per i passeggeri di metro e bus a Berlino: secondo quanto riportato da Berliner Zeitung, la BVG, l’azienda che gestisce i trasporti pubblici della capitale, vorrebbe aumentare da gennaio 2017 il costo dell’Einzelfahrschein, il biglietto per la corsa singola in zona AB, portandolo dagli attuali 2,70 euro a 2,80 euro. Un aumento che andrebbe a sommarsi al ritocco già effettuato all’inizio del 2016, lasciando però inalterati, a quanto pare, i costi della Monatskarte (l’abbonamento mensile) e della Vier-Fahrten-Karte (il pacchetto di quattro biglietti singoli), che dovrebbero restare rispettivamente di 81 euro e 9 euro.

[adrotate banner=”34″]

Le dichiarazioni ufficiali. I portavoce di BVG e VBB (Verkehrsverbund Berlin-Brandenburg) non hanno ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito, limitandosi a ricordare che la riunione per l’adeguamento delle tariffe è a fine settembre e che il costo di carburante ed energia elettrica ha subito un’impennata dell’8,5% negli ultimi cinque anni. Sembrerebbe un preludio a nuovi aumenti, dopo quello medio dell’1,84% dello scorso gennaio. Ma non tutti troverebbero la misura giustificata: «Le tariffe dei biglietti dovrebbero scendere, non salire», dice al Berliner Morgenpost Stefan Gelbhaar, responsabile delle politiche sui trasporti per i Verdi. «I bus e le metro di Berlino registrano sempre più guasti e ritardi: dunque non vedo il motivo per un aumento dei prezzi».

Foto di copertina © bvg.de

banner3okok (1)

1 commento
  1. Erica Surace
    Erica Surace dice:

    Non ci riesco a credere che aumenteranno ancora i prezzi! Berlino è una città accessibile, ma purtroppo i prezzi per i mezzi sono altissimi rispetto al costo della vita (ovviamente sono proporzionali alla qualità ottima del servizio)!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *