Ryanair, aereo atterra per emergenza nella notte a Berlino. Esclusi motivi tecnici

Un aereo Ryanair ha effettuato un atterraggio di emergenza nello scalo di Berlino. La polizia ha controllato l’apparecchio questa notte.

Un volo con 160 persone a bordo in viaggio da Dublino a Cracovia ha effettuato un atterraggio di emergenza all’aeroporto di Berlino-Brandeburgo poco dopo le 20:00 di domenica 30 maggio. Dopo l’atterraggio non programmato, il velivolo è rimasto in aeroporto fino alle prime ore della mattina di lunedì 31 maggio. I vigili del fuoco hanno effettuato controlli sull’aereo, e hanno escluso che la causa dell’atterraggio di emergenza fosse imputabile a problemi tecnici. Jan-Peter Haack, portavoce dell’aeroporto BER, ha confermato a RND, che un velivolo che stava volando da Dublino a Cracovia ha segnalato un’ “emergenza aerea”. La polizia federale ha ispezionato tutti i bagagli, prima di restituirli ai passeggeri. Secondo un portavoce della polizia, a seguito dei controlli, non è emerso alcun pericolo. I passeggeri sono saliti a bordo di un aereo sostitutivo, intorno alle 4 del mattino. Il volo verso Cracovia è proseguito senza problemi.

Non sono state rilasciate dichiarazioni riguardo la motivazione dell’atterraggio di emergenza

Christina Weigand, portavoce della polizia federale della Germania, ha dichiarato a RND che non si possono rilasciare dichiarazioni riguardo l’atterraggio di emergenza. L’operazione è ancora in corso, dunque, la motivazione della riservatezza sarebbe dettata da motivi strategici. Il quotidiano tedesco Bild parla di un probabile allarme bomba, ma non è stato confermato da nessuna fonte ufficiale. Anche Ryanair non ha fornito spiegazioni dettagliate: “Ieri (30 maggio) l’equipaggio di un volo Ryanair da Dublino a Cracovia FR1901 è stato informato dall’ATC tedesco di una potenziale minaccia alla sicurezza a bordo. Il capitano ha seguito le procedure e si è dirottato all’aeroporto più vicino, Berlino”. La compagnia si dice dispiaciuta dell’accaduto e si scusa con i passeggeri per il ritardo.

È il secondo atterraggio di emergenza in pochi giorni

La scorsa settimana, un altro volo Ryanair aveva effettuato un atterraggio forzato a Minsk, la capitale della Bielorussia. L’aereo si dirigeva da Atene a Vilnius. A bordo si trovava un giornalista che rischiava l’arresto da parte delle autorità del paese. Ci sarebbe stato un allarme bomba falso, utilizzato come scusa per poi arrestare effettivamente il giornalista Raman Pratasevich, co-fondatore di Nexta, testata fortemente critica nei confronti del Governo guidato da Lukashenko.  A luglio dell’anno scorso, un altro aereo Ryanair da Dublino a Cracovia è stato costretto ad effettuare un atterraggio di emergenza a Londra dopo un falso allarme bomba.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

In copertina: Volo Ryanair, ©Steve001 da Pixabay Pubblico dominio

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *