Nuovo treno veloce: Berlino-Vienna in 4 ore

Da Berlino a Vienna in quattro ore? Un tempo di viaggio che è possibile solo via aereo diventerà realtà tramite un nuovo treno veloce.

Vienna, Praga e Berlino vogliono introdurre una nuova linea ferroviaria ad alta velocità. I tre paesi vogliono ridurre il tempo di viaggio totale tra Berlino e Vienna a quattro ore: un nuovo treno veloce permetterà di viaggiare in modo più semplice tra i due paesi. A tal proposito è stato firmato un memorandum dai rappresentanti di Germania, Repubblica Ceca e Austria.

Trattato di Via Vindobona

Il Ministro dei trasporti Andreas Scheuer ha parlato dei piani concordati dai tre Paesi, denominato Trattato di Via Vindobona, per una combinazione di percorsi aggiornati e sezioni della nuova linea ad alta velocità. Al centro del progetto c’è un tunnel di 30 km sotto l’Erzgebirge al confine tra Repubblica Ceca e Germania per il quale è stata firmata una dichiarazione congiunta nel marzo 2020. Questo dovrebbe essere completato entro il 2030, come parte di una ferrovia ad alte prestazioni di 123km tra Dresda e Praga, tagliando la distanza di 56 km.

I lavori termineranno entro il 2030

Il collegamento tra le tre capitali dovrebbe essere completato a metà del 2030, poiché richiede la costruzione di un tunnel tra i Monti Metalliferi. Mentre in Austria, il collegamento richiederà l’ampliamento della Ferrovia del Nord. Il collegamento via Dresda e Praga farà parte di una rete europea di nuovi collegamenti ferroviari che includerà anche treni notturni, con un servizio di cuccette. I treni notturni hanno un enorme potenziale per attirare più passeggeri sulla ferrovia, e rappresentano anche un’alternativa ai voli e al traffico automobilistico.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: © Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *