Merkel e Putin discutono su possibile alleanza per produrre il vaccino

Merkel e Putin in una telefonata discutono di un’alleanza per la produzione del vaccino anti-Covid. Si sta cercando di contenere al massimo la diffusione del virus

Il Cremlino ha fatto sapere che il Presidente russo Vladimir Putin e la Cancelliera tedesca Angela Merkel hanno discusso in una telefonata di una possibile alleanza per produrre il vaccino anti-Covid.
Il Cremlino ha inoltre detto che i ministeri della salute di entrambi i paesi e gli specialisti continueranno le consultazioni. Anche un portavoce del Governo di Berlino ha confermato che la conversazione avvenuta tra i due capi di stato riguardava la lotta alla pandemia.
Sia la Russia che la Germania si sono impegnate nelle rispettive campagne di vaccinazione di massa per cercare di contenere la diffusione del virus.
La Germania utilizza il vaccino sviluppato da Pfizer e dalla società BioNTech con sede a Magonza, mentre la Russia ha messo in circolazione lo Sputnik V, il vaccino prodotto nell’Istituto Gamaleya, a Mosca.

Sputnik V, il vaccino made in Russia

La Russia ha annunciato la registrazione dello Sputnik ad agosto, sollevando critiche e preoccupazioni. Nonostante ciò, già dai primi di gennaio la Russia ha iniziato a vaccinare le persone a rischio e ad oggi sono già un milione le persone che hanno ricevuto il farmaco. Secondo i ricercatori russi lo Sputnik V ha dimostrato un’efficacia del 95%.
La Russia ha inviato dosi del vaccino in Bielorussia, Serbia e Argentina. Inoltre anche AstraZeneca, l’azienda biofarmaceutica britannica-svedese, ha avviato un programma di sperimentazione clinica che utilizza una combinazione del suo vaccino con quello russo.

Conflitti russo-tedeschi

Negli auguri per il nuovo anno alla Cancelliera, Putin aveva espresso la speranza che si sviluppasse una cooperazione bilaterale nella lotta contro il Coronavirus.
Le relazioni tra Berlino e Mosca però sono più tese di quanto lo siano state negli ultimi anni. L’ultimo episodio riguarda il caso dell’avvelenamento al leader dell’opposizione russa, Alex Navalny. La Russia respinge ogni accusa, ma a causa di questo e altri crimini, l’UE ha imposto sanzioni a cui Mosca ha risposto con altre sanzioni, soprattutto ai danni di funzionari tedeschi.

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine copertina: Collaborazione vaccino Germania Russia © Mos.ru da Wikimedia CC 4.0 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *