Il nuovo Ambasciatore Varricchio e il ricevimento dedicato al cinema italiano alla Berlinale

Una bella serata – tutta dedicata al cinema italiano – all’Ambasciata di Berlino

«È un piacere per me e mia moglie Michela essere qui. Siamo arrivati solo due giorni dal luogo dove svolgevo il mio precedente incarico, gli Stati Uniti, un paese così legato al cinema. Stasera siamo emozionati e eccitati di iniziare la nostra esperienza in Germania ospitando amici di ciò che consideriamo non solo una delle nostre passioni, ma anche un’importantissima industria sia in Italia che in Germania». Con queste parole il neo insediatosi Ambasciatore italiano in Germania, Armando Varricchio, ha dato il benvenuto agli invitati a quello che si può considerare il primo vero evento dell’anno ospitato negli splendidi palazzi di Hiroshimastraße. L’occasione è stato l’annuale benvenuto dato al cinema italiano presente alla Berlinale, il festival del cinema andato in scena solo online, e solo per gli addetti al settore, a marzo, e che ora arriva per il pubblico finalmente nelle arene cittadino con una speciale “summer edition”.

L’incontro in Ambasciata per il cinema italiano alla Berlinale Summer Edition

A intervenire all’incontro sono stati anche il direttore artistico della Berlinale, l’italiano Carlo Chatrian insieme alla direttrice esecutiva del festival Mariette Rissenbeek che ha ricordato come che la Berlinale 2022 parlerà italiano’. Nel prossimo festival l’Italia sarà infatti “country in focus” dell’European Film Market, in virtù di un accordo firmato dagli organizzatori con ANICA nel febbraio 2020, alla presenza dei due Ministri della Cultura, di Germania e Italia, Franceschini e Grütters. La serata si inserisce nel ciclo degli appuntamenti di “Fare Cinema”, rassegna tematica del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. “Celebriamo oggi la presenza italiana alla Summer Edition della Berlinale e la stessa tenuta di questo evento, nonché il piacere di poter tornare a partecipare a eventi culturali. La cultura ha un posto di primo piano tra i progetti presentati dall’Italia alla Commissione europea nell’ambito del Next Generation EU”, ha evidenziato l’Ambasciatore Varricchio. Per Stabile “è una grande emozione celebrare la partecipazione dell’Italia come Paese partner alla Berlinale 2022, dopo questo lungo periodo pandemico. Insieme, la DG Cinema del MiC, Istituto Luce Cinecittà, ICE Agenzia e ovviamente Anica, ci stiamo organizzando per rendere indimenticabile questa opportunità: l’industria audiovisiva italiana tutta sarà presente in maniera massiccia e compatta alla prossima vibrante edizione della Berlinale e di European Film Market”. A chiudere la parte dedicata ai discorsi di rito è stato Enrico Magrelli, direttore artistico dell’Italian Film Festival Berlin che, oltre a mantenere l’impegno per una quattro giorni di kermesse il prossimo novembre, ha anche annunciato, come evento speciale estivo, la proiezione di Volevo Nascondermi all’arena del Freiluftkino Friedrichshain. Magrelli ha inoltre presentato otto foto di scena delle serie The Young Pope e Catch-22, ambientate nella Tuscia ed esposte nel cortile dell’Ambasciata.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche suFacebook, Instagram e Twitter

Photo: © Varricchio e Chatrian Berlinale Ambasciata di Berlino Berlinale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *