Casa in Svezia con giardino da pixabay

Ikea e la regina di Svezia stanno lavorando assieme per realizzare nuove case di riposo a misura di persone

Dalla collaborazione tra la regina di Svezia e BoKlok nasce SilviaBo, il programma che realizzerà nuove abitazioni per anziani e persone affette da demenza.

Grazie al progetto SilviaBo in Svezia si diffondono nuove abitazioni pensate appositamente per gli anziani e per le persone affette da demenza senile. Approvata nel 2019, l’iniziativa prende il nome dalla Regina di Svezia che, oltre ad aver finanziato parte delle spese, ha partecipato direttamente anche al design. Il piano prevede la collaborazione tra il colosso svedese IKEA, il ramo BoKlok dell’impresa locale Skanska e Silviahemmet, l’ente di beneficienza fondato dalla Regina Silvia. SilviaBo interviene in risposta al progressivo invecchiamento demografico nel Paese e il conseguente aumento della domanda per le case di riposo. Si stima infatti che entro il 2040 circa uno svedese su quattro entrerà nella “terza età”, in parte a causa del baby boom degli anni ’50. Le abitazioni SilviaBo sono anche una scelta economica: il metodo “Left-to-Live” ideato da BoKlok consente infatti agli ospiti di pagare in base al reddito.

 

Gli ospiti potranno condurre una vita indipendente grazie ai servizi garantiti.

Le case SilviaBo sono costruite secondo la formula IKEA, attraverso pannelli di legno prefabbricati da montare direttamente sul posto. Gli edifici variano dai due ai quattro piani e ospitano sia appartamenti singoli che doppi. Lo stile luminoso ed essenziale di SilviaBo è tipico degli edifici BoKlok, ma prevede anche servizi pensati apposta per i suoi ospiti. Tutte le abitazioni sono dotate di ampie entrate e passaggi adatti per le sedie a rotelle, oltre ad ascensori e porte automatiche. Gli appartamenti destinati alle persone affette da demenza senile includono inoltre stanze dai colori tenui e giardini terapeutici. Si tratta di una soluzione che consentirà agli anziani e alle persone malate di Alzheimer di continuare a condurre una vita quanto più possibile indipendente.

La Scozia segue l’esempio di SilviaBo e lancia DesHCA.

Dopo il successo ottenuto in Svezia, soluzioni simili a SilviaBo si stanno diffondendo anche nel resto d’Europa. Con il supporto di Silviahemmet, nei mesi scorsi il dipartimento di scienze sociali dell’Università di Stirling ha promosso la stessa iniziativa in Scozia. Il progetto prende il nome di “Designing Homes for Healthy Cognitive Ageing: Co-Production for Impact and Scale” (DesHCA) e verrà finanziato dallo UK Research & Innovation (UKRI’s) con 1.6 milioni di sterline.

 

Leggi anche: La Svezia sta usando i vecchi alberi di Natale e altri rifiuti “verdi” per creare energia elettrica.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 

In copertina: Foto di Ulla Alfons da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *