Germania, blitz della polizia a festa di bambino con più di 30 ospiti: adulti nascosti negli armadi

Hameln, blitz della polizia ad una festa di compleanno per bambini. 15 di loro erano adulti

Nel pomeriggio di martedì 12 Gennaio, la polizia di Hameln, cittadina della Bassa Sassonia, ha interrotto una festa di compleanno per bambini alla quale erano presenti più di 30 invitati, 15 di questi erano adulti. Secondo quanto riportato, la celebrazione si sarebbe svolta senza tenere conto delle norme igieniche e sanitarie messe in atto per combattere la pandemia in corso. Al momento dell’irruzione i partecipanti sono stati trovati senza mascherine e non rispettavano il distanziamento sociale.

All’arrivo della polizia, gli adulti hanno cominciato a nascondersi negli armadi

A dare l’allarme sono stati proprio i vicini di casa del festeggiato. Infastiditi dal rumore, hanno chiamato la polizia chiedendo di effettuare un controllo nel condominio di Ostertorwall. Nel momento in cui le forze dell’ordine si sono recate nell’appartamento, gli adulti hanno cominciato a nascondersi nelle stanze della casa. Un portavoce della polizia ha affermato che una donna si è chiusa a chiave nel bagno con 5 bambini sperando che gli agenti non controllassero più a fondo. Eppure non è stato così e dopo aver raccolto i dati personali dei 15 adulti presenti è stato avviato contro di loro un procedimento per reato amministrativo.

Le multe possono variare dai 100 ai 400 euro

Le persone che non rispettano la legge sono tante e di sicuro questo non è stato un caso isolato. Da marzo sono stati avviati più di 8.000 procedimenti di multa, la maggior parte per violazione del requisito della mascherina. Secondo le attuali leggi della Bassa Sassonia, sono ammesse due persone di due nuclei familiari e se questo numero viene superato sono previste multe salate che vanno dai 100 ai 400 euro. Sarà il distretto di Hameln-Pyrmont a decidere l’importo delle ammende.

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *