Berlino, il Dong Xuan Center al centro di tratta di esseri umani vietnamiti

Il Bundeskriminalamts (BKA) ha indicato la città di Berlino come “punta di diamante” dei trafficanti di esseri umani. Coinvolto anche il Dong Xuan Center

È quanto dichiara Carsten Moritz, Capo Unità sulla tratta degli esseri umani. A far di Berlino un centro importante per i trafficanti è la presenza di attività vietnamite nell’area industriale e commerciale di Lichtenberg. Come riporta il Berliner Zeitung, il ruolo del Dong Xuan Center nel traffico di esseri umani era noto. Infatti, già nel 2019 era stata riportata l’implicazione del Dong Xuan Center nella tratta di esseri umani. Secondo il BKA, i clandestini vengono portati illegalmente a Berlino e poi trasferiti nel resto della Germania e in Europa occidentale.

Un affare da 10.000-20.000 euro che coinvolge anche minorenni

In Europa occidentale i clandestini fruttano tra i 10.000 e i 20.000 euro ai trafficanti. La polizia ha scoperto la presenza di lavoratori vietnamiti impiegati illegalmente in ristoranti, chioschi, centri di massaggio, industria della carne, nel settore tessile e delle pulizie. Le persone in questione, attratte dalla promessa di una vita migliore in Europa, lavorano in condizioni di sfruttamento; tra queste anche minorenni. Il BKA sostiene che questa rete è attiva in tutta Europa e genera grandi somme di denaro. Un’iniziativa del BKA prevede maggiori controlli a livello europeo nel 2021.

La storia del Dong Xuan Center

La struttura risale al 1872, e venne inizialmente destinata come impianto della Siemens. Nel 1954 la stessa fu utilizzata come prima S.p.A della DDR: la VEB Elektrokohle Lichtenberg. Nel 1996 venne acquistata dalla UCAR dopo lo scioglimento dell’azienda, a seguito della caduta del Muro di Berlino. La UCAR era una multinazionale americana specializzata nella produzione del carbone. Fu dopo la dismissione della UCAR che il Dong Xuan Center prese vita. L’idea nacque nel 2005 da un consorzio di vietnamiti che decisero di prendere in gestione l’area in cui attualmente si trova il Dong Xuan Center creando un centro di commercio importante per rifornire la Germania, la Polonia, la Repubblica Ceca e la Slovacchia di merce proveniente dal Vietnam. Per la costruzione furono investiti oltre 100 milioni di euro. Nel 2016 lo stesso Dong Xuan Center è stato protagonista di un grande incendio che colpì il magazzino.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: © Toolmantim CC BY-SA 2.0

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *