Germania, al via Lidl Pay: la carta con cui pagare la spesa dal Lidl

Lidl, un nuovo metodo di pagamento in cassa: in alcune filiali tedesche i clienti possono usufruire del nuovo servizio “Lidl Pay”.

Siamo ormai nell’era degli smartphone, delle app e dei pagamenti contactless. I supermercati e i discount devono rimanere al passo coi tempi, cercando di offrire servizi sempre migliori. È quello che cerca di fare Lidl, che in alcune filiali in Germania sta testando Lidl Pay. Questa nuova funzione è collegata all’app Lidl Plus e può essere utilizzata alla cassa per pagare tramite una semplice scansione. Presto il servizio verrà esteso ad ulteriori filiali della catena di supermercati.

Registrazione e requisiti per Lidl Pay

Tutto ciò che è richiesto per la registrazione sono l’IBAN e l’indirizzo di casa del cliente. Al contrario della Spagna e della Polonia, dove questa funzione è già attiva, in Germania non sarà necessario connettere una carta di credito al proprio account. Il pagamento avverrà infatti tramite addebito diretto SEPA. Il processo di installazione e il pagamento stesso sono molto semplici. Per procedere all’acquisto, il cliente dovrà soltanto scansionare con il proprio smartphone il codice QR che apparirà sullo schermo della cassa.

C’è però un importo massimo

Il limite di spesa per la procedura di addebito diretto varia da cliente a cliente e dipende dallo storico dei propri acquisti nelle filiali o online. I clienti senza uno storico hanno un limite fisso di 50 euro per la loro prima spesa. Ad ogni acquisto effettuato tramite Lidl Pay, il limite massimo viene gradualmente aumentato. Oltre a Lidl, anche Edeka e Netto offrono un simile servizio di pagamento in Germania.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Foto: ©Pixabay / CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *