Lidl: il successo spinge gli investimenti su Vemondo, linea di prodotti vegani e a 0 emissioni

Vemondo, la nuova gamma di prodotti vegani e ad emissioni zero nei supermercati Lidl

Lidl, il colosso tedesco dei supermercati, ha annunciato in un comunicato stampa l’ampliamento della propria gamma di prodotti vegani. Adesso i clienti potranno scegliere fra più di 450 opzioni puramente vegetali, raggruppate sotto il nuovo marchio Vemondo. Alla base della scelta di riunire tutti i prodotti a base vegetale sotto un’unica linea, la volontà della catena di supermercati di facilitarne l’identificazione da parte della clientela. Tutti i prodotti vegani saranno quindi chiaramente contrassegnati dall’etichetta “Vemondo”, nonché dal tradizionale logo giallo, indicante la certificazione dell’Unione Vegetariana Europea. Ulteriore elemento di particolare importanza per la nuova campagna è l’impegno dell’azienda nel mondo della sostenibilità ambientale. Tramite la compensazione dell’impronta di carbonio, comprese le emissioni di produzione e trasporto, tutti i prodotti vegani “Vemondo” in commercio sono infatti anche climaticamente neutri, ovvero ad emissioni zero. In risposta all’elevata domanda, Lidl ha comunicato che continuerà anche in futuro ad espandere la sua gamma vegana e svilupperà ulteriormente i prodotti in termini di gusto, aspetto, consistenza e sostenibilità.

In crescita la domanda per i prodotti di origine vegetale

La domanda di prodotti vegani ha recentemente visto una crescita esponenziale. Secondo uno studio europeo, negli ultimi due anni il volume delle vendite è cresciuto del 49%, arrivando a superare un valore di mercato di 3,6 miliardi di Euro. Stando al rapporto, se questa tendenza continuerà nei prossimi decenni, le alternative proteiche a base vegetale potrebbero superare le vendite delle loro controparti animali entro la metà del 2050. Tra gli 11 paesi europei inclusi nella ricerca, il mercato tedesco, con un valore biennale di 181 milioni di euro ed un aumento del 226%, è quello ad aver registrato la crescita più rapida. Come era già stato previsto da dati raccolti nel periodo pre-pandemico, si delinea con sempre più chiarezza una tendenza quasi inaspettata per la Germania, il più grande produttore di carne suina in Europa. Sempre più tedeschi riducono il proprio consumo di prodotti di origine animale, avvicinandosi alla cucina vegetale e conseguentemente distanziandosi da quella tradizionale, ancora fortemente basata su carne ed altri prodotti di derivazione animale.

Non solo Lidl: una nuova iniziativa della catena Penny promuove il consumo consapevole

In un momento in cui la domanda per prodotti di origine vegetale raggiunge nel Paese il massimo storico, i supermercati Lidl non sono gli unici ad avere preso la decisione di concentrarsi sempre più su alternative alimentari vegane ed eco-sostenibili. La catena di supermercati Penny, parte del Gruppo Rewe, ha per esempio collaborato con un gruppo di ricercatori dell’università di Augusta in una campagna di sensibilizzazione dei consumatori . L’obiettivo è quello di informare la clientela riguardo all’impatto dei propri acquisti, invitando di conseguenza a compiere scelte consapevoli e sostenibili. Uno su otto dei prodotti a marchio Penny mostrerà quindi, accanto al prezzo effettivo di vendita al dettaglio, anche il significativamente più elevato “costo reale”. Questo è calcolato tramite uno studio scientifico, alla base del quale sono stati considerati fattori come le emissioni di gas serra, l’impatto dell’uso di fertilizzanti e il consumo di energia nel processo di produzione.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Lidl Vemondo @Lidl

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *