Boy band sudcoreana fa cover dei Coldplay, per dj tedesco “come il Covid, speriamo nel vaccino”

Lo speaker radiofonico Matthias Matuschik è stato accusato di razzismo per aver paragonato i BTS, famosa boy band coreana, ad un virus

C’erano una volta i One Direction… Oggi, a suscitare l’entusiasmo di migliaia di fan in tutto il mondo sono invece i BTS, gruppo di cantanti sudcoreani creato nel 2013 e composto da sette membri. Altrettanto fanatico della band non sembra essere Matthias Matuschik, speaker di radio Bayern 3, che in diretta ha paragonato i cantanti al coronavirus. Come comunica Deutsche Welle, il moderatore ha criticato i BTS per la loro arroganza, giudicando la loro cover del brano “Fix You” dei Coldplay un’autentica blasfemia. Si è inoltre augurato che si possa presto trovare un vaccino per contrastare anche questo “virus”. Le risposte dell’A.R.M.Y (così si chiamano i fan della band) non hanno tardato a farsi sentire, soprattutto su Twitter, dove sono nati gli hashtag #Bayern3Apologize e #Bayern3Racist.

Le accuse di razzismo

Dopo gli insulti ai cantanti, Matuschik ha proseguito il suo discorso specificando che non era sua intenzione criticare la Corea del Sud. A suo dire non sarebbe giusto accusarlo di xenofobia, dato che possiede una macchina sudcoreana. Ovviamente questo non è bastato a salvare lo speaker dalle numerose accuse di razzismo. Süddeutsche Zeitung racconta che l’hashtag #Bayern3Racist è addirittura entrato tra i trend internazionali su Twitter. Bayern 3 si è già scusata pubblicamente per il comportamento del moderatore, giudicando le sue parole come inaccettabili e prendendo le distanze da ogni forma di razzismo e di discriminazione. Nel frattempo Matuschik e la sua famiglia sono stati purtroppo anche oggetto di minacce. Il conduttore ha ammesso il suo sbaglio e si è detto dispiaciuto dell’accaduto. Ha ribadito che la sua critica non aveva nulla a che vedere con la nazionalità dei cantanti della band ma, piuttosto, era stata una reazione alla loro cover della canzone dei Coldplay a lui molto cara. Non è dato sapere se le sue scuse siano sincere, né quali conseguenze questo fatto potrebbe avere sulla sua carriera.

La cover “incriminata”

I BTS sono ormai un fenomeno internazionale. The Guardian fa presente che si tratta della prima band K-pop (Korean pop) a ricevere la nomination per i Grammy. La loro ultima hit, “Dynamite”, competerà infatti nella categoria Best pop duo/Group performance, accanto ai pezzi di artisti come Justin Bieber, Taylor Swift e Lady Gaga. Lo stesso brano costituisce la prima canzone di un artista sudcoreano a raggiungere la cima della classifica Billboard Hot 100. Il 23 febbraio la band si è esibita ad MTV Unplugged, programma che trasmette concerti live acustici in diretta. Nel corso di questa performance i BTS hanno anche presentato la cover di “Fix You”, oggetto del duro attacco di Matuschik. In realtà i Coldplay sembrano aver apprezzato l’omaggio dei giovani cantanti, tanto da ripostarlo sul loro profilo Twitter.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: 170529 BTS at a press conference for the BBMAs (3).png/©TenAsia via Wikimedia Commons/Attribution 3.0 Unported (CC BY 3.0)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *