Berlino, una nuova idea per cambiare il mega parco di Tempelhof

Ad Amsterdam, degli studenti di urbanistica stanno sviluppando alcuni progetti per dare nuova vita al famoso Tempelhofer Feld, l’ex aeroporto Berlinese

Secondo delle stime, il campo di Tempelhof, con i suoi 300 ettari, potrebbe contenere metà del centro di Amsterdam. Ultimamente sono in molti a chiedersi che cosa fare di tutto questo territorio a disposizione. Meglio utilizzarlo come parco o sfruttarlo per costruire nuove abitazioni? A questa domanda hanno provato a rispondere molti studiosi e architetti negli ultimi anni. Tra i più noti c’è l’urbanista olandese Martin Aarts, che con i suoi studenti ha pensato a un progetto molto audace per ridare la giusta dignità al famoso ex aeroporto di Berlino. Attualmente, la “Legge per la conservazione del Tempelhofer Feld” e l’incertezza della popolazione berlinese al riguardo ostacolano ancora quest’iniziativa.

Un “insieme vivace” nel parco di Tempelhof

L’anno scorso Martin Aarts e i suoi studenti del Master dell’Accademia di Amsterdam si sono recati a Berlino a visitare il noto parco di Tempelhof. La sensazione che ha pervaso tutto il gruppo è stata quella di aver già visto tutto dopo appena 500 metri. “La maggior parte delle persone occupavano solo un centesimo dell’area” ha affermato Aarts. Ha inoltre aggiunto che basterebbe edificare solo una piccola parte del parco per giovare al mercato immobiliare berlinese. Secondo l’urbanista il campo è rimasto inutilizzato per troppo tempo ed è ora il momento di sfruttare tutto lo spazio in tutte le sue potenzialità. Aarts critica anche i progetti sviluppati in precedenza e afferma che “sul Tempelhofer Feld c’è spazio sia per la natura, che per le attività del tempo libero, che per l’alloggio. Non solo per uno di questi, ma per tutti, insieme. Un insieme vivace”. Questo è ciò che gli studenti d’urbanistica vogliono dimostrare con i loro progetti.

Tempelhofer Feld / © Jonas Tebbe via Unsplash / CC0

Tempelhofer Feld: spazio perso o patrimonio da proteggere?

La gamma di progetti proposti per la costruzione nel Tempelhofer Feld arriva a considerare addirittura la costruzione di 60.000 appartamenti all’interno del parco. Ma al momento tali ambizioni sono frenate dalla “Legge per la conservazione del Tempelhofer Feld”, risultato del referendum tenutosi nel 2014. La normativa sottolinea l’importanza del parco per il benessere e il clima della città. Quello che è considerato uno spazio sprecato per alcuni architetti, è difeso dalla legge come un “habitat da proteggere”. I cittadini stessi sono molto interessanti alla questione, anche se piuttosto incerti sul futuro del parco. Nel 2014, il 64% della popolazione berlinese ha votato contro la costruzione di nuovi edifici all’interno dell’ex aeroporto. Secondo un sondaggio dell’istituto Civey a nome del Tagesspiegel risalente a gennaio 2020 però, i dati sono cambiati radicalmente. Il 63% degli intevistati avrebbe infatti votato a favore di uno sviluppo periferico. L’FDP sta progettando un nuovo referendum, anche se la raccolta di firme necessarie per la sua preparazione è stata interrotta dalla pandemia da Covid-19. A livello politico il partito di sinistra “Die Linke” ed i Verdi si schiereranno contro contro qualsiasi sviluppo sul Tempelhofer Feld.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: ©Hans BennPixabay / CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *