Berlino, sempre più tentativi di proteste contro le restrizioni

A Berlino il popolo scende in strada per manifestare contro le restrizioni previste nel ‘freno di emergenza’ che verrà votato oggi.

Manca poco alla votazione odierna presso il Bundestag per approvare la legge su un’ulteriore inasprimento delle norme anti Covid-19. La reazione della cittadinanza non ha tardato, sono infatti previste almeno sette manifestazioni all’esterno del Bundestag. La polizia di Berlino ha organizzato un’operazione su larga scala, predisponendo 2500 agenti per il contenimento dei raduni e per transennare l’area. Le manifestazioni sono partite alle 10 e si prevedono circa 2000 partecipanti. Dati che attestano il sempre più crescente desiderio dei tedeschi di un ritorno alla normalità. Una portavoce della polizia ha rilasciato che sono stati richiesti rinforzi nazionali per arginare la protesta nella capitale.

Tutte le manifestazioni e la preoccupazione della polizia

Sono sette le manifestazione autorizzate dalla polizia che però ha vietato altri quattro eventi  per evitare un aumento dei contagi. La protesta più grande è attesa a Wilhelmstraße (Berlino-Mitte) sotto lo slogan “Contro l’emendamento della legge sulla protezione dalle infezioni 28B” che radunerà 2000 partecipanti. Stando alla polizia, l’evento rientra però tra le manifestazioni vietate. Altre manifestazioni non autorizzate sono quella rispondente allo slogan “Per il federalismo” nella Heinrich-von-Gagern-Strasse e la manifestazione “Protezione dei nostri diritti fondamentali! No alla decisione del gabinetto federale sulle modifiche della legge sulla protezione dalle infezioni!” avvenuta lo scorso 18 marzo.

Immediata la richiesta di supporti da parte della polizia

La polizia di Berlino ha chiesto il supporto di Nord Reno-Westfalia, Brema, Brandeburgo, Sassonia e della polizia federale. La paura è che le manifestazioni possano sfociare in atti di ribellione causati dalla contemporanea approvazione della legge che prevede maggiori restrizioni in Germania. Già a dicembre era stata vietata una manifestazione con 20 mila partecipanti contro le restrizioni. Secondo Bild manifesti con “foto segnaletiche” di membri del governo federale, definito “regime del terrore”, sono apparsi martedì su cartelloni pubblicitari per aumentare la mobilitazione della popolazione.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Fonte copertina: Protesta negazionisti Berlino ©Beatrice Massimi

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *