Childcare C Tolmacho on Pixabay https://pixabay.com/it/photos/asilo-clown-giardino-animatore-2204239/

In Germania c’è sempre più bisogno di assistenti all’infanzia

Lo studio del German Economic Institute attesta il bisogno di 320.000 assistenti all’infanzia in tutto il paese. Le aziende offrono ottimi contratti di lavoro, anche per italiani

Il German Economic Institute (IW), Istituto tedesco per la ricerca economica, attesta la forte carenza nel paese di assistenti all’infanzia, educatori e pedagogisti. In testa al bisogno di personale c’è il nord-ovest con la città di Brema, segue la Renania Palatinato e la Renania Settentrionale-Vestfalia. Le aziende selezionano candidati provenienti da tutta Europa con particolare attenzione ad Italia, Spagna, Francia e Gran Bretagna, i paesi più preparati. Si ricercano operatori part-time e full time, in asili nido e scuole materne.

[adrotate banner=”34″]

Perché c’è bisogno di assistenti all’infanzia, dati e profilo storico della Germania dal 2014 ad oggi

Nel 2014 gli assistenti al’infanzia richiesti dalla Germania erano 190,000 e i posti di lavoro offerti disponibili 155.000. Nel 2019 gli assistenti all’infanzia richiesti sono 320.000 e i posti di lavoro offerti 800.000. Il bisogno di personale specializzato nella Childcare dipende dall’aumento degli espatri nel paese e delle nascite. Le ottime condizioni lavorative e di vita sono le ragioni che spingono sempre più professionisti a trasferirsi e fare carriera in Germania. La natalità, date le forti agevolazioni di cui godono i genitori per il periodo di maternità e di educazione scolastica dei figli, è in netto aumento.

Cercare lavoro come assistenti all’infanzia in Germania, consigli per gli italiani

Il portale online News Lavoro offre consigli a tutti gli italiani che hanno intenzione di lavorare in Germania in qualità di operatori addetti all’infanzia. I requisiti di base richiesti dalle aziende sono il possesso di una laurea in scienze della formazione o dell’educazione e una minima conoscenza linguistica. Si offrono contratti a tempo indeterminato preceduti da un periodo di formazione, un corso di lingua tedesca per il conseguimento del B1 e alloggio per i primi mesi di permanenza. Per tutti gli interessati a conoscere le offerte lavorative al momento disponibili, si consigliano i siti web delle aziende Germi Italia, Internationaler Bund e Konzept-e.

Leggi anche: Nelle mense degli asili tedeschi si comincia a vietare la carne di maiale

[adrotate banner=”39″]

banner scuola berlino schule

RIMANI AGGIORNATO SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]

Foto di copertina: ©Tolmacho, Childcare, CC0 on Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *