Berlino, il nuovo progetto architettonico di Daniel Libeskind che celebra il cinema di Babelsberg

Babelsberg, il quartier generale del cinema tedesco fa spazio al maestoso progetto architettonico di Daniel Libeskind

Babelsberg, Potsdam. In uno dei quartieri più rinomati al mondo per i suoi studi cinematografici verrà realizzato un enorme progetto architettonico, una “Media City” ispirata proprio al mondo del cinema. L’architetto dietro la grande opera è Daniel Libeskind. Dopo aver progettato il nuovo World Trade Center di New York e il Museo Ebraico di Berlino, ora si dedicherà ad un’opera che celebra la culla del cinema tedesco. Il progetto propone una torre circolare per uffici alta 66 metri e quattro edifici ad arco più bassi, di 44 e 22 metri, costruiti di fronte alla strada. La creazione di aree per uffici aggiungerà circa 5.000 posti di lavoro alla zona. Gli studi Babelberg, fondati nel 1912, furono il luogo di creazione di numerose opere cinematografiche di fama mondiale, e rimangono oggi uno dei set cinematografici più all’avanguardia.

Il progetto architettonico che celebra il cinema di Babelsberg

La commissione edilizia di Potsdam fu così convinta dal progetto che decise di non indire un concorso di architettura. I lavori cominceranno tra tre anni e si stima che in sei anni il progetto sarà completato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Studio Libeskind (@daniellibeskind)


Il progetto, che comprende cinque edifici, è ispirato al cinema. Babelsberg è infatti ancora oggi l’epicentro dell’industria dell’intrattenimento tedesca. Dalle prime immagini, gli edifici del grande artista sembrano bobine di film impilate, e i cortili interni a forma di spirale ricordano le aperture delle macchine fotografiche.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Studio Libeskind (@daniellibeskind)


Il progetto propone una torre circolare per uffici alta 66 metri e quattro edifici ad arco più bassi di 44 e 22 metri costruiti di fronte alla strada. Nello spazio che la separa dalle altre due, la torre più alta lascerà spazio ad un’area aperta. Lo sviluppo del parco uffici sarà distribuito su uno spazio di 94000 metri quadrati. Il progetto prometterà di aggiungere circa 5.000 posti di lavoro alla zona, che potrebbero diventare circa 14.500 in un periodo di otto anni grazie all’espansione di vari servizi di streaming nel paese, spiega lo Studio Libeskind.

Babelsberg, la Hollywood tedesca, ma molto più antica

Gli studi cinematografici di Babelsberg sono uno dei siti di produzione cinematografica e televisiva più attraenti del mondo. Fondati nel 1912, sono il più antico studio cinematografico su larga scala. Oggi uno dei principali poli di produzione in Europa e non solo.

Lo studio copre tutte le fasi e le aree della produzione cinematografica in un’unica struttura ed è sempre più coinvolto come co-produttore in molti progetti e anche nel finanziamento di film.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 100 FACTS ABOUT BABELSBERG (@100_facts_about)

A Babelsberg si è fatta la storia del cinema con film come Münchhausen, V per Vendetta, Bastardi Senza Gloria e molti altri. Innumerevoli registi di fama internazionale hanno operato, e operano tuttora, in questi studi, tra loro anche Quentin Tarantino, Wes Anderson e Steven Spielberg. Star internazionali, da Kate Winslet a George Clooney, vanno e vengono da qui. Nel 2012, in occasione del centenario dello studio, è anche stato pubblicato il libro ” Years Studio Babelsberg: The Art of Filmmaking”. Quello di Babelsberg rimane di fatto uno dei centri più all’avanguardia nelle innovazioni tecniche cinematografiche al mondo.

Leggi anche: I progetti già approvati che cambieranno il panorama di Berlino nei prossimi anni

Immagine di copertina: Media City di Daniel Libeskind ©Studio Libeskind

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *