A Berlino hanno costruito una casa rivestita di sughero, consuma poco ed è bellissima

La bellissima casa in sughero di Berlino, insonorizzata ed ecosostenibile

La splendida Korkenzieher Haus, letteralmente “Casa cavatappi”, è frutto di un esperimento architettonico dello studio berlinese Rundzwei Architekten, fondato dagli architetti Andreas Reeg e Marc Dufour-Feronce. Il progetto, realizzato per dei privati, è ruotato attorno a due esigenze principali: costruire un’abitazione che fosse al tempo stesso attenta all’ambiente e insonorizzata. Il risultato è una casa dallo stile essenziale ed elegante, i cui esterni sono stati completamente rivestiti con un materiale che non vi aspettereste: il sughero.

[adrotate banner=”34″]

Una casa fatta di sughero

La Korkenzieher Haus è stata progettata dallo studio di architettura Rundzwei Architekten e si trova a Staaken, quartiere berlinese appartenente al distretto di Spandau. Ciò che la rende una vera trovata dal punto di vista architettonico è il fatto che gli esterni della struttura, dai muri al tetto, siano stati interamente rivestiti con pannelli di sughero riciclato. Questa scelta si è basata su precise ragioni ecologiche. Per la realizzazione del progetto, infatti, ci si è affidati ad un’azienda di imbottigliamento del vino che si occupa anche di riciclare gli scarti dei tappi di sughero. Il processo, che rende riutilizzabili questi scarti, ha un impatto particolarmente ridotto sull’ambiente: il sughero viene lavorato ad alte temperature in modo che rilasci una particolare resina, in grado di fissare insieme vari frammenti di sughero e formare, così, delle lastre resistenti. La scelta di utilizzare il sughero come rivestimento è stata inoltre dettata dalla volontà di realizzare un’abitazione altamente insonorizzata. Per finire, i pannelli solari integrati nel tetto fanno sì che la struttura sia quasi autosufficiente dal punto di vista energetico.

Gli interni della Korkenzieher Haus

La “Casa cavatappi” ha una superficie di 320 metri quadri e uno stile minimalista, con forme pulite ed essenziali, grandi vetrate sull’esterno e diverse pareti in cemento. Da un ampio soggiorno con cucina open space si passa, salendo le scale, alla zona notte, in cui una delle camera da letto è dotata di un bagno a vista e dell’accesso a una piscina all’aperto. Ogni elemento è stato curato fin nel minimo dettaglio: uno degli aspetti che più cattura l’attenzione è il design essenziale delle ringhiere delle scale, fatte di tanti paletti bianchi senza corrimano.

Leggi anche: L’Accademia di architettura, uno degli edifici ottocenteschi più belli di Berlino

[adrotate banner=”39″]
Berlino Schule tedesco a Berlino

SEGUI TUTTE LE NEWS SU BERLINO, SEGUI BERLINO MAGAZINE SU FACEBOOK

[adrotate banner=”34″]
Immagine di copertina: © rundzwei on Facebook

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *