Berlino, diversi feriti dopo essersi rotolati sulla neve o esser andati sullo slittino

Divertirsi non è mai stato così doloroso.

In seguito alle forti nevicate degli ultimi giorni, la città si è trasformata in un parco divertimenti per grandi e piccini, che ne hanno subito approfittato a bordo dei loro slittini per cimentarsi in discese talvolta spericolate nei parchi della città tedesca. Ma è così che, a Berlino, undici persone sono rimaste ferite nella giornata di domenica mentre giocavano sulla neve.

Undici feriti sulla neve.

I vigili del fuoco erano in servizio questo fine settimana in diverse zone in cui gli abitanti si dilettavano con il proprio slittino. Un portavoce ha riportato che almeno undici persone – sia bambini che adulti – sono rimasti feriti in seguito a incidenti. Un adulto ha avuto un incidente sul suo slittino sulla collina del Teufelsberg, gli altri invece al Volkspark di Friedrichshain, dove tre slitte – ognuna delle quali occupata da un adulto e un bambino – si sono scontrate. Sono stati portati tutti in ospedale, ma fortunatamente nessuno è stato ferito gravemente.

Neve e temperature rigide a Berlino.

Le ultime notizie sul clima in Germania non lasciano scampo. È così che Berlino si è ritrovata completamente coperta di neve, fino a raggiungere temperature decisamente rigide. Le nevicate sono previste anche per i prossimi giorni e non si esclude che le strade vengano bloccate. Anche i mezzi pubblici potrebbero subire ritardi o, in alcuni casi, essere cancellati. Si raccomanda la massima prudenza anche nelle possibili attività da fare sulla neve.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: slittino e giochi sulla neve da Screenshot di YouTube.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *