Berlino, a breve aprirà il centro vaccini nell’ex aeroporto di Tegel

La seconda settimana di febbraio vedrà a Berlino l’apertura del quarto centro vaccinale all’interno dell’ex aeroporto di Tegel

A partire dal 10 febbraio, l’edificio che ospitava l’ex aeroporto Tegel, diventerà il prossimo centro di vaccinazione. Intanto a Berlino continua la campagna vaccinale e circa 35.000 persone sono ora immuni dal virus, avendo ricevuto la seconda dose. L’ex aeroporto è il quarto dei sei centri di immunizzazione previsti in città. A Tegel il Senato prevede di utilizzare il nuovo farmaco Astrazeneca. Il vaccino del produttore britannico-svedese – alla cui realizzazione ha partecipato anche l’italiana Irbm – è raccomandato in Germania solo per la fascia d’età 18-64 anni.

Oltrea Tegel, quali centri sono effettivamente in funzione a Berlino?

Finora i centri in funzione a Berlino sono lo stadio di pattinaggio Erika Heß di Wedding, l’Arena di Treptow e lo stabilimento della fiera presso la Funkturm. Il quinto centro vaccinale aprirà nel Velodrom prima della fine di febbraio, mentre non ci sono ancora notizie certe sulla data di apertura dell’hangar 4 dell’ex aeroporto di Tempelhof. Intanto nell’ex aeroporto di Tegel, il Senato insieme all’Associazione dei medici e alla Croce Rossa Tedesca prevedono che a medio termine possano essere somministrate fino a 2.000 dosi di vaccino giornaliere.
Solo quando 3.000 dosi saranno somministrate quotidianamente in tutti e sei i centri – più quelli distribuiti in altre sedi – si potranno raggiungere le 20.000 vaccinazioni al giorno, promesse in autunno.

Prosegue senza soste la campagna di vaccinazione…

Con un tasso di vaccinazione del 2.7% Berlino è al di sopra della media federale del 2.4%.
I dati forniti dal Robert Koch Institut riportano che nella capitale sono state somministrate 134.937 dosi, di cui 100.283 di prima e 34.654 di seconda vaccinazione.
Per quanto riguarda gli assistenti delle case di cura e dei servizi ambulatoriali che non sono ancora stati vaccinati, questi saranno chiamati per primi al nuovo centro di vaccinazione, dove più tardi si aggiungeranno i berlinesi dei gruppi a rischio che hanno meno di 65 anni.

La fornitura dei vaccini non è ancora all’altezza degli standard

Lunedì scorso, in un summit con le aziende farmaceutiche, il Governo federale e i Länder hanno espresso la volontà comune di coordinarsi meglio sulle prossime quantità di fornitura. In un piano nazionale di vaccinazione il Governo federale e i leader statali vogliono calcolare con maggiore precisione quante dosi di vaccino aspettarsi e quando. Il Sindaco di Berlino Michael Müller ha affermato che comunque” La quantità di vaccini rimarrà scarsa nel primo trimestre”.
Intanto la Cancelliera Merkel si è detta ancora poco convinta su un prossimo allentamento delle restrizioni. Le decisioni a riguardo verranno prese insieme ai Primi Ministri la prossima settimana.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Berlin-Tegel. Foto di Bernd Marczak from Berlin da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *