Al Berghain si torna a ballare (sotto le stelle)

Il Berghain riapre le sue porte per ballare. I primi appuntamenti all’aperto sono previsti già per questo weekend

Dopo mesi di chiusura, finalmente sarà possibile tornare a ballare nel club più famoso di Berlino. Ad annunciarlo è il sito ufficiale del Berghain, che fissa il primo appuntamento nel Garten già per questo weekend. A distanza di circa 9 mesi, ci si potrà scatenare di nuovo negli spazi aperti del club, il tutto nel rispetto delle norme anti-Covid. Per accedere all’evento bisognerà infatti dimostrare di essere vaccinati o guariti o esibire un tampone con esito negativo effettuato nelle 24 ore precedenti. Nessuna limitazione è stata posta in fatto di distanziamento. Tuttavia, sarà necessario indossare la mascherina (chirurgica o FFP2) all’interno degli spazi aperti del club. Non resta che sperare nel bel tempo!

Alcune anticipazioni sul programma degli eventi

In occasione dell’apertura tanto attesa, il Berghain organizza una grande festa con un programma ricco di proposte musicali. Il primo evento è previsto sabato 10 luglio, a partire dalle 13, con le esibizioni di tre artisti: Etapp Kyle, Freddy K e Pramida. La festa nel Klubgarten proseguirà poi nella giornata di domenica 11 luglio e vedrà protagonisti Ben Klock, Gabrielle Kwarteng e Soundstream. Nuovi appuntamenti sono fissati anche per il prossimo fine settimana, in cui si esibiranno Fiedel, Naty Seres, Norman Nodge, Gerd Janson, Roman Flügel e Steffi B2B Virginia.

Il Berghain tra musica e riflessioni sull’arte contemporanea

Eletto migliore club al mondo, il Berghain è da sempre un simbolo di libertà che attrae numerosi appassionati da tutto il mondo. Le proposte del club si estendono ben oltre il panorama della musica techno: basti pensare al recente progetto artistico Studio Berlin. Per sostenere uno dei settori maggiormente colpiti dalla pandemia, lo scorso giugno il Berghain ha inaugurato un’immensa mostra artistica con la collaborazione della coppia di collezionisti Karen e Christian Boros. Nelle sale del club sono state esposte le opere di ben 117 esponenti dell’arte contemporanea di Berlino. Si tratta di una mostra grandiosa, che comprende diversi generi tra cui fotografia, pittura, scultura, nonché cortometraggi e installazioni sonore.

Leggi anche: Studio Berlin, la nuova spettacolare mostra dentro al Berghain.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

In copertina: berghain, © Michael Mayer, da Flickr

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *