Germania, crollo di nuovi contagi, “solo” 4450. Più di 66mila in totale. Bollettino Land per Land

Piccoli segnali di ottimismo nella lotta al Coronavirus in Germania

Terzo giorno consecutivo di rallentamento nel diffondersi dell’epidemia in Germania, almeno ufficialmente. Sono “solo”4450 i nuovi casi. Giovedì erano stati 6615, venerdì  6933 (picco finora), sabato 6824, domenica 4740 e ieri, come detto, ancora meno. Guardando al calo di domenica si poteva pensare ad un effetto weekend (ospedali fanno meno tamponi), ma i dati nazionali di ieri (confermati da quelli specifici di Berlino come potete vedere a fondo articolo) sembrano invece suggerire che forse si è entrati in un’altra fase della diffusione del virus. I prossimi giorni saranno fondamentali per capirlo. Certo è che le due settimane di limitazioni alla vita pubblica imposte in tutto il Paese forse stanno dando i propri frutti. i decessi totali sono arrivati a 645, di cui 104 solo ieri, secondo peggior dato di sempre in sole 24 ore (domenica erano stati 108).  Piccola nota: i dati che citiamo in questo primo paragrafo sono raccolti dalla Johns Hopkins University.

Il bollettino Land per Land

Il NordReno-Vestfalia raggiunge i 1442 casi positivi. A breve distanza la Baviera con 14437 e il Baden-Württemberg (12257, ma con più decessi di tutti, ben 185). I dati sono presi dal Berliner Morgenpost. Nella classifica qui sotto vedete, nell’ordine, il numero di contagi complessivi, i casi risolti positivamente e il numero di decessi. Non si modifica la situazione per cui gli ex Land dell’Est hanno molti meno casi di quelli dell’Ovest. Brandenburgo, Turingia, Sassonia-Anhalt, Meclemburgo-Pomerania anteriore sono tutti negli ultimi posti della classifica. Solo la Sassonia e Berlino (che è Ossie solo in parte) si trovano a metà.

La situazione a Berlino:

Un occhio ai dati: Johns Hopkins vs Robert Koch Institut

I dati che prendiamo sono presi dalla Johns Hopkins University, la prestigiosa università statunitense che – a differenza del Robert Koch Institut – aggiorna i suoi dati attraverso diverse fonti, comunque tutte attendibili, come le autorità sanitarie di ogni regione, la pagina dell’OMS e le segnalazioni di medici e statistici (trovate una spiegazione della discrepanza tra RKI e JH anche qui).

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Photo by Polina Tankilevitch from Pexels

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *