Terapie intensive piene, l’Olanda chiede aiuto alla Germania

Nuovo record di casi in Olanda. Richiesto l’aiuto della Germania

L’agenzia di sanità pubblica olandese, RIVM, secondo quanto riportato da NL Times, ha dichiarato 6.800 nuovi contagi da Covid-19 in Olanda solo nella giornata di lunedì 12 ottobre. Una cifra molto alta rispetto ai giorni precedenti. Per questo motivo il Governo olandese ha chiesto alla vicina Germania di poter ricoverare alcuni suoi pazienti nelle terapie intensive tedesche. Inoltre il Primo Ministro Mark Rutte, insieme al Ministro della Sanità Hugo de Jonge, ha affermato che i dati di quest’ultimo fine settimana saranno di fondamentale importanza per promulgare nuove restrizioni e cercare di contenere i contagi.

Intanto in Germania, secondo quanto riportato dal New York Times, è stata confermata una media di 3.375 nuovi casi in 7 giorni, che hanno portato la Cancelliera Angela Merkel a nuove restrizioni dove i contagi sono più alti, a partire da sabato 10 ottobre.

L’aiuto della Germania

Dall’inizio del lockdown a marzo, fino a giugno, la Germania ha assistito l’Olanda offrendo posti in terapia intensiva. L’aumento costante dei casi dal 30 luglio, però, ha spinto il Ministro delle Cure Mediche Tamara van Ark a chiedere nuovamente l’aiuto della Germania per curare pazienti olandesi in terapia intensiva. Dieci ospedali tedeschi hanno riservato 44 posti in terapia intensiva per i pazienti olandesi, posti che potrebbero diventare 200 entro 7 giorni se i casi dovessero continuare ad aumentare di questo passo.

Le nuove restrizioni in Germania

La Cancelliera Angela Merkel in un colloquio con i sindaci ha espresso tutta la sua preoccupazione per l’attuale situazione del paese. Afferma che bisogna assolutamente evitare un altro periodo di lockdown, che potrebbe avere un forte impatto sull’economia, perciò dal 10 ottobre,  le autorità tedesche hanno introdotto il coprifuoco e limiteranno la vendita di alcolici per combattere il forte aumento dei casi di Coronavirus. Le grandi città come Berlino e Francoforte saranno un banco di prova importante nei prossimi 10 giorni e i giovani sono stati invitati a responsabilizzarsi e a ridurre gli assembramenti.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *