Potsdam manda a Perugia un assegno da donare ai più bisognosi

Un bel gesto per sottolineare la vicinanza non solo emotiva di tanti tedeschi alla situazione italiana grazie al Circolo degli amici di Perugia- Potsdam

“La nostra donazione di 2800 Euro è arrivata a Perugia” così Carsten Schöning, membro del Freundeskreis Potsdam-Perugia e.V (o anche Circolo degli amici di Perugia- Potsdam), ci scrive mercoledì scorso. La cifra è il risultato di quanto raccolto nelle ultime settimane grazie alle offerte di tutti quei residenti in Germania che hanno deciso di mostrare attivamente la propria vicinanza ai colpiti dell’attuale crisi economica conseguente alla diffusione della pandemia in Italia. I soldi saranno tramutati in Buoni Spesa da distribuire “a chiunque si trovi in stato di bisogno”.

I ringraziamenti di Perugia

“Quest’anno ricorre il 30° anniversario del gemellaggio tra Perugia e la città tedesca di Potsdam. Un gesto simile assume dunque ancor più significato. Abbiamo espresso già in forma privata la nostra gratitudine al Circolo degli Amici di Potsdam-Perugia. Una gratitudine che vogliamo ribadire anche in questa sede, da parte di tutta l’amministrazione cittadina e dei perugini che potranno usufruire di questi fondi. È nelle difficoltà che si raccolgono davvero i frutti di questi legami coltivati nel tempo, e che negli anni hanno consentito diverse iniziative di scambio culturale, sociale e di buone pratiche” ha dichiarato l’Assessore alle politiche sociali Edi Cicchi . L’auspicio è quello di poter presto festeggiare questo importante traguardo dei 30 anni di gemellaggio: “Abbiamo già espresso la volontà di ritrovarci non appena sarà possibile, per poter onorare sia il bel gesto di vicinanza sia il trentennio di cooperazione con la città di Potsdam”.

Circolo degli amici  Potsdam-Perugia, la storia

La storia del circolo inizia ufficialmente nel 2016 come atto successivo di un’altra associazione, Il ponte, scioltasi a fine 2015. Il rapporto tra la capitale del Brandeburgo e il capoluogo dell’Umbria parte però da innegabili analogie. Spiega l’associazione: “Chi, passeggiando per Potsdam, non pensa all’Italia? La nostalgia che i re prussiani nutrivano per l’Italia ha lasciato numerose tracce a Potsdam; l’influenza dei modelli italiani è onnipresente in molti edifici di Potsdam. Era quindi più che naturale che Potsdam e Perugia allacciassero i primi contatti già negli anni settanta. Le due città hanno molti aspetti in comune: entrambe sono capoluoghi, Perugia è il capoluogo della regione Umbria e Potsdam del Land Brandeburgo. Con circa 160.000 abitanti entrambe le città hanno grossomodo la stessa popolazione; entrambe hanno un centro storico che nel corso dei secoli ha vissuto innumerevoli cambiamenti e attorno al quale sono sorti quartieri più moderni. Le due città sono sedi di università importanti per le rispettive regioni. Sicuramente ci sono molti altri aspetti comuni, che vi invitiamo calorosamente a scoprire di persona. Il circolo degli amici desidera che il gemellaggio continui a essere vissuto personalmente anche dalle cittadine e dai cittadini, puntando sia su ciò che è consolidato che sulle novità”. Tra le attività: l’evento “Giardiniamo” che normalmente si svolge due volte all’anno, presentazioni e letture di libri, proiezione di film italiani vecchi e nuovi, noti e meno noti, eventi musicali e mostre, scambio  tra scuole, università e mondo scientifico.

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *