Blondi, la storia dell’amato cane di Hitler

Hitler, dittatore nazista, aveva un forte amore per Blondi, il suo pastore tedesco

Raramente il nome di Hitler è associato alle parole “affetto” o passione”. Eppure, persino l’uomo più mostruoso della storia provava affetto verso qualcuno. Blondi era una femmina di pastore tedesco che Hitler aveva ricevuto in regalo nel 1941 da Martin Bormann, segretario privato di Hitler. La sua ammirazione per l’amato cucciolo era tale che lo portava sempre con sé e lo lasciava persino dormire sul suo letto, all’interno del suo bunker personale. Tuttavia il 29 Aprile 1945, con l’avvicinamento dell’Armata Rossa, Hitler temeva di essere catturato e martoriato, dopo aver visto il destino di Mussolini. Pertanto, il giorno stesso egli espresse alcuni dubbi sulle capsule di cianuro che aveva ricevuto da Heinrich Himmler, gerarca del Partito. Per verificarne il potenziale le sperimentò su di Blondi che, di conseguenza, morì. Quello stesso cianuro fu poi utilizzato da Hitler per togliersi la vita.

Il triste destino di Blondi e dei suoi cuccioli

L’affetto per Blondi non era condiviso dalla compagna di Hitler, Eva Braun, che la detestava talvolta arrivando a prenderla a calci. Tra Marzo e Aprile del 1945 Blondi ebbe una cucciolata di 5 cuccioli. Hitler nominò uno dei cagnolini con il suo soprannome preferito “Wulf” e un altro con il significato del suo stesso nome, Adolf (“nobile lupo”). Secondo alcuni testimoni, la notte dopo il suicidio di Hitler, Fritz Tornow portò fuori i cuccioli in giardino e sparò loro, uccidendoli.

La passione di Hitler per i Pastori Tedeschi

In gioventù Hitler aveva avuto un Pastore Tedesco soprannominato Prinz, a cui egli era molto affezionato. Tuttavia, a causa della povertà che affliggeva la famiglia, fu costretto a cacciarlo via. Nonostante l’abbandono, il cane riuscì a ritornare dal suo padrone, il quale si affezionò a tale razza ritenendola la più fedele e la più leale. Infatti, prima di Blondi, Hitler ebbe altri due pastori tedeschi, madre e figlia, entrambe soprannominate Blonda. Nel Maggio 1942 egli comprò un giovane pastore tedesco, che chiamò  Bella, affinché tenesse compagnia a Blondi.

Leggi anche: Germania, dipendenti di Amazon in sciopero

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram  e  Twitter 

Immagine di copertina: schreenshot di youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *