Germania, le restrizioni attuali almeno fino al 10 gennaio

La decisione è stata presa dopo una riunione tra il Governo federale e i rappresentanti dei Länder, dove non sono mancate forti tensioni

Dopo una riunione durata più di 5 ore svoltasi nel pomeriggio di mercoledì 2 dicembre, la Cancelleria e i leader dei Länder hanno annunciato che le attuali restrizioni (il cosiddetto Teil-Lockdown) verranno prorogate fino al 10 gennaio. La decisione è arrivata dopo giorni di forti tensioni tra la Cancelliera e i Primi Ministri degli Stati, con alcuni tra questi che spingevano per aprire le strutture ricettive nel periodo natalizio. Una richiesta che la Merkel ha così commentato: «Mi è mancata la fantasia per immaginare che proprio le regioni più colpite avessero intenzione di riaprire gli alberghi». Il riferimento, neanche tanto velato, è all’amministrazione di Berlino, che avrebbe voluto riaprire gli hotel per permettere i ricongiungimenti famigliari.

La cautela del Governo federale contro i Länder che vogliono a tutti i costi riaprire per le feste

La Cancelliera ha ribadito che, al momento, serve particolare cautela per evitare di essere travolti da una terza ondata pandemica dichiarando che «questo inverno dobbiamo stare molto, molto attenti». Contro questa linea si sono schierati alcuni Länder che avevano avanzato la proposta di aprire gli hotel durante il periodo natalizio. Tra questi vi erano il Land Meclemburgo-Pomerania e Schleswig-Holstein, due Stati in cui i contagi sono relativamente sotto controllo, con un’incidenza di 50 nuovi infettati su 100.000 abitanti. Ma è altresì vero che la proposta di riaprire gli alberghi era stata avanzata solo per permettere ai parenti degli abitanti di questi Länder di essere raggiunti dai loro famigliari, quindi non a scopo turistico. A far infuriare la Cancelliera è stato però il fatto che, tra i Länder che avevano avanzato questa proposta, vi fosse anche Berlino, una delle zone più colpite dal virus.

In alcuni Länder le restrizioni sui contatti verranno allentate

Alcuni Stati federali, comunque, alleggeriranno le restrizioni legate ai contatti che, al momento, prevedono la riunione di non più di 5 persone provenienti da due nuclei familiari (dal conteggio sono esclusi i minori di 14 anni). In alcuni Länder verrà però permesso, durante le festività natalizie, dal 23 dicembre al 1 gennaio, di organizzare incontri a cui potranno partecipare un massimo di 10 persone.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Bundestag da Pixabay

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *